La zuppa di mais da “Il diavolo veste Prada”

di Ishtar 0

Andy si trova in mensa insieme a Nigel, ha appena scelto la zuppa di mais, anzi la tiene già tra le mani proprio quando, per l’ennesima volta, le squilla il cellulare, e nell’impeto di rispondere, non vorrebbe mai disattendere le aspettative di Miranda, se ne versa una piccola quantità addosso, macchiando irrimediabilmente il suo maglione.

La Andy di cui sto parlando è Andrea Sachs (interpretata dalla splendida Anne Hathaway) , la neolaureata ventitreenne con il sogno di diventare scrittrice che viene assunta, contro ogni più rosea previsione, nella redazione della prestigiosa rivista di moda Runway, divenendo in brevissimo tempo l’assistente personale della direttrice, la spietata Miranda Priestly (Meryl Streep). Il film in questione, l’avrete già capito, è il Il diavolo veste Prada, uscito nel 2006 e diretto da David Frankel, tratto dall’omonimo best seller della scrittrice Lauren Weisberger.

Il mais viene consumato soprattutto sottoforma di pop corn e mais dolce in scatola, un pò meno viene utilizzato nell’alimentazione diretta. Buono e nutriente è molto saziante e facilmente digeribile. E’ molto versatile in cucina ed infine è naturalmente senza glutine ed è dunque un alimento ideale per i celiaci.

Zuppa di Mais

dal film: “Il Diavolo Veste Prada”

1 noce di burro
½ cipolla tagliata a fette sottili
2 patate tagliate a fette sottili
1 tazza d’acqua
1 tazza di latte
1 tazza di mais sgranato
sale q.b.
un pizzico di paprika

Preparazione: In una casseruola riscaldate un po’ di burro, aggiungete la cipolla e fatela dorare a fuoco basso e per ultime incorporate le patate e l’acqua. Continuate a cuocere fin quando le patate sono tenere, aggiungete poi il mais, il sale e la paprika. Per ultima versate la tazza di latte, fate cuocere ancora per 8-10 minuti a fuoco basso e passate poi tutto al mixer. Servitela ben calda.

[Se ti piacciono le zuppe deliziati con la crema di carote allo yogurt, o con questa insolita variante della zuppa di cipolle]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>