Ricette di carnevale, i tortelli con l’uvetta al profumo d’arancia

di Anna Maria Cantarella 0



I tortelli con uvetta al profumo di arancia sono delle frittelle tipiche del periodo di Carnevale che sprigionano un delizioso profumo di arancia e racchiudono un soffice cuore pieno di morbida uvetta. Sono estremamente facili e veloci da preparare e questo rende queste frittelle una perfetta idea, sbrigativa e d’effetto, da preparare per le cenette in compagnia e per le feste in maschera dei nostri bambini insieme a chiacchiere, castagnole e zeppole.

Spolverizzate i tortelli all’arancia con dello zucchero a velo o rotolateli nello zucchero semolato, aggiungendo, se vi piace, un pizzico di cannella in polvere. La ricetta prevede l’uso di due cucchiai di rhum e questo la rende forse più adatta agli adulti che ai bambini, in quanto l’uvetta viene ammollata nel rum e di solito i piccoli non gradiscono il retrogusto che possono lasciare gli alcolici. Nel caso li voleste preparare per i più piccini, ammollate l’uvetta in un cucchiaio di acqua tiepida con un pizzico di aroma di arancia. Potete prepararli come dolce per un dopocena tra amici e il Carnevale è servito!

Tortelli con uvetta al profumo di arancia


Ingredienti

1 scorza di arancia grattugiata | 2-3 cucchiaio succo di arancia | 300 gr. farina | 100 gr. latte | una bustina lievito in polvere | 2 cucchiaio rhum | 3 uova | 60 gr. uvetta sultanina | 60 gr. zucchero | olio di semi per friggere

Preparazione

  Mettete in ammollo l’uvetta con il rhum e tanta acqua tiepida quanta ne serve per ricoprirla interamente. Sgusciate le uova e ponetele in una ciotola assieme allo zucchero, al latte e la scorza d’arancia grattugiata

  Sbattete gli ingredienti con una frusta, poi aggiungete il succo di arancia filtrato e sempre mescolando, unite la farina setacciata mischiata con il lievito, infine aggiungete l’uvetta strizzata, mescolate e lasciate riposare per mezz’ora.

  Versate dell’olio in un tegame dai bordi alti e portatelo a temperatura fino a farlo diventare caldo ma non bollente; prendete una quantità di impasto del volume di una noce con un cucchiaio e con l’aiuto di un altro cucchiaio, fatelo scivolare nell’olio caldo.Una volta immerso l’impasto nell’olio, girate il tortello in modo che si cuocia e si gonfi uniformemente su tutti i lati. La frittura deve avvenire lentamente in modo che il tortello abbia il tempo di cuocersi all’interno senza bruciare esternamente.

  Immergete quindi, in varie fritture, tutto l’impasto a piccoli mucchietti fino ad esaurirlo; quando i tortelli saranno ben dorati, scolateli con una schiumarola e poneteli su della carta assorbente da cucina a perdere l’olio in eccesso. Spolverizzate i tortelli con lo zucchero a velo e serviteli tiepidi o freddi.

Volendo, invece di spolverizzare i tortelli con dello zucchero a velo, potete rotolarli nello zucchero semolato. Una volta freddi, conservate i tortelli in una scatola di latta chiusa col coperchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>