Dolce allo yogurt, con uva passa e zenzero

di Claudia 0



Nella preparazione di questo dolce allo yogurt incontriamo alcuni ingredienti, spezie e non solo, che non sono molto utilizzati nella cucina tradizionale italiana. Il pimento è uno di questi, noto anche come pepe giamaicano, è una spezia molto utilizzata nella cucina caraibica e che si sposa benissimo con lo zenzero. Vi consiglio di cercarlo, magari in qualche supermercato ben fornito specializzato, e se proprio non doveste trovarlo potete aumentare di poco la quantità di zenzero nel dolce. Anche lo zenzero, in inglese Ginger, quindi per noi ben noto, è sicuramente più conosciuto ma comunque poco utilizzato nelle nostre cucine. Queste spezia arriva dall’Oriente ed ha moltissime qualità: aiuta la digestione, si utilizza come antinfiammatorio ed ha proprietà antiossidanti. Noi lo utilizziamo principalmente in polvere, ma nella cucina asiatica o indiana si utilizza moltissimo il rizoma e l’aspetto è piuttosto simile a quello di una patata, cercatelo in giro! Anche le foglie della pianta vengono utilizzate per preparare tè o infusi.

Dolce allo yogurt con uva passa e zenzero


Ingredienti

175 gr. farina | 175 gr. farina integrale | 1/2 cucchiaino cannella in polvere | 1/2 cucchiaino zenzero in polvere | 1/4 di cucchiaino pimento in polvere | 150 gr. margarina | 125 gr. zucchero di canna | scorza di un limone grattugiata | 90 gr. uva di Corinto | 90 gr. uva passa | 30 gr. scorza d'arancia candita | 30 gr. cedro candito | 2,5 dl yogurt magro | 1 cucchiaio melassa | 3/4 di cucchiaino di bicarbonato di sodio

Preparazione

  Setacciare la farina in una ciotola e mescolarla con la farina integrale, la cannella, lo zenzero e il pimento.

  Strofinarvi la margarina con le dita, fino a quando il composto non sarà pieno di grumi. Unire lo zucchero, la buccia di limone, le uvette e i canditi.

  Scaldare lo yogurt in un pentolino e aggiungervi la melassa, unire il bicarbonato e mescolare fino a quando schiuma. Versare il tutto nel composto e mescolare bene.

  Versare in una teglia rettangolare rivestita con la carta forno e livellare la superficie. Cuocere in forno preriscaldato a 170° per circa 1 ora e 15 minuti. Il dolce una volta pronto risulterà gonfio e sodo e uno stuzzichino inserito al centro dovrà risultare completamente asciutto.

  Sformare il dolce su una gratella e farlo raffreddare prima di togliere la carta forno.

L’uva di Corinto ha dei chicchi più piccoli e più scuri rispetto all’uva passa, e si trova piuttosto facilmente come quest’ultima. La melassa invece la conosciamo meglio. Viene utilizzata, come il miele ad esempio, o l’estratto di malto, al posto dello zucchero, e deriva proprio da esso, viene estratta attraverso un processo di centrifugazione.

Proprio per la presenza della melassa, per lo zucchero di canna e per la farina integrale il colore del dolce risulterà un po’ scuro. L’impasto lieviterà grazie all’anidride carbonica prodotta dall’unione del bicarbonato di sodio con lo yogurt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>