Lo Zenzero, spezia antica per palati moderni (con qualche indicazione per l’omino di pan di zenzero)

di Sofia 4

ginger13-l.jpg

Forse a qualcuno è capito di vedere nel banco delle verdure fresche al supermercato questa strana cosa…che assomiglia a una patata bitorzoluta. Questo è lo zenzero, un’antica spezia originaria dell’Asia Minore che da anche il nome al nostro Blog, GINGER, l’inglese per zenzero, appunto. Già anticamente era utilizzata come rimedio antinausea dai navigatori cinesi e anche oggi viene utilizzata nella preparazione di tutti quei medicinali che combattono la nausea da viaggio. I romani invece preferivano l’uso in pasticceria mentre gli orientali ne sfruttavano le proprietà benefiche insaporendo carne e pesce. Per gli appassionati ecco una selezione di ricette giapponesi a base di zenzero.

Ma sapevate che, oltre agli usi alimentari, lo zenzero è prezioso anche nella cura del corpo? Infatti grazie alla presenza di sostanze antiossidanti combatte i radicali liberi che causano l’invecchiamento dei tessuti, una sorta di elisir di giovinezza; inoltre stimola le ghiandole surrenali proteggendo l’organismo dallo stress e dall’affaticamento e secondo i cinesi sarebbe anche in grado di rafforzare le energie maschili e di combattere l’impotenza. E’ anche indicato come rimedio contro gonfiori di stomaco e acidità gastrica. In questo articolo del portale di Donna Moderna potrete trovare una serie di consigli “a base di zenzero” che vi permetteranno di ottenere benefici contro diversi malori.

Nonostante la moda dello zenzero stia arrivando anche in Italia, è ancora raro trovarlo nei supermercati tra i prodotti freschi. Nel caso però vogliate provare le sue doti “miracolose” è possibile recuperarlo nei negozi di cibi orientali in forma essiccata, in polvere o intero.

In cucina lo potete utilizzare, grazie al suo sapore piccante a cui si accosta anche un gusto dolciastro, per preparare torte, biscotti e dolci secchi. Una delle applicazioni più celebri è nella ricetta per la preparazione dei famosi biscotti a stampino, che potete provare a preparare decorandoli a tema in ogni momento dell’anno…

gingerbread_man.jpg

Vi ricordate Shrek?

Prendete 300 grammi di farina, aggiungete 100gr di zucchero e 100gr di burro, incorporate due uova intere e 2 cucchiaini di zenzero in polvere. Impastate bene il tutto formando una palla e poi lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti circa. Dopo di che, stendete la pasta dandogli un’altezza di circa 1 cm da cui ritaglierete i biscotti nella forma che preferite. Se volete ottenere il famoso uomo biscottino (famoso nei paesi anglosassoni come Gingerbread Man) vi consiglio di usare degli stampini. Infornate i biscotti ad una temperatura di 200°C per circa 15 minuti.

Se siete amanti degli abbinamenti particolari potete servirli accompagnati da una tisana preparata mettendo in infusione in un litro di acqua bollente un cucchiaio di foglie di the verde e dello zenzero fresco grattugiato con un cucchiaino di miele di acacia.

Se invece preferite i gusti classici meglio una crema inglese.