Le castagnole all’amarena, una ricetta Pane Angeli per Carnevale

di Ishtar 0



Questa credo sia l’ultima ricetta per questo Carnevale 2012 che volge ormai al termine, ma non potevo non provarla perchè, l’ho già detto svariate volte, io amo le amarene sciroppate. E poi mi sembrava una trovata così originale aggiungere un ripieno simile alle castagnole che mi sono buttata subito nella preparazione, soprattutto considerato il fatto di avere trovato la ricetta delle castagnole all’amarena su un opuscolo della pane angeli interamente dedicato ai dolci di Carnevale. 

Castagnole all'amarena


Ingredienti

275 gr. farina bianca | 50 gr. frumina | 75 gr. zucchero a velo | 1 fialetta aroma vaniglia | 1 pizzico sale | 2 uova | 75 gr. burro | 1/2 bustina lievito per dolci | 40 amarene sciroppate | zucchero a velo

Preparazione

  Versare in una ciotola la farina con la frumina, le uova, lo zucchero, l'aroma vaniglia, il sale il burro a pezzi ed il lievito vanigliato.

  Impastare prima con un cucchiaio e poi con le amni energicamente.

  Ottenere un composto sodo ed omogeneo. Fare riposare in frigo per circa 30 minuti coperto.

  Dividere l'impasto in due parti uguali e ricavare da ognuno un rotolo lungo 30 cm. Tagliare ogni rotolo in 20 parti.

  Stendere ogni parte mettendo al centro di ognuna un'amarena. Coprirla con l'impasto e cuocerla in abbondante olio bollente.

  Una volta cotte scolarle su carta assorbente e spolverare con dello zucchero a velo.

Per la preparazione delle castagnole dovrete procurarvi un barattolo di amarene sciroppate, per il resto i soliti ingredienti come la farina, le uova,  il burro ed il lievito vanigliato per dolci. La preparazione è molto semplice e differisce solamente nella parte finale ovvero nel momento in cui si vanno a formare le castagnole. Si devono ottenere dei rotoli che devono essere tagliati in piccoli pezzi. Questi devono essere appiattiti ed al centro di ogni pezzo deve essere posizionata una amarena da rivestire completamente lavorando la pasta.

Le castagnole vanno fritte in abbondante olio caldo e devono essere girate più volte in modo da risultare dorate in maniera uniforme. Una volta fritte, per eliminare l’unto in eccesso, posizionatele in un recipiente rivestito di carta assorbente e cospargetele con abbondante zucchero a velo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>