Irish Stew: Il vero sapore della cucina irlandese

di Redazione 11

Rispolverando tra i ricordi, mi è tornato alla memoria un viaggio fatto in Irlanda qualche anno fa, fatto con alcuni amici per andare a trovare un altro ragazzo che era li da qualche tempo.
L’Isola Verde ha lasciato dei bellissimi ricordi, oltre le bellezze dei luoghi e dei paesaggi, le allegre atmosfere da pub, sorseggiando Guinness e danzando ai ritmi delle ballate irish.
Capitati li per caso ci siamo trovati immersi nella “verdissima” atmosfera del St. Patrick’s Day, tra una delle feste più conosciute al mondo, il giorno in cui tutta l’Irlanda si colora di verde, il colore nazionale, e la festa inizia al mattino e si conclude a tarda notte.


Quei pomeriggi passati passeggiando tra le vie percorse prima di noi da Joyce e da Wilde, con le sosta al bar per ristorarci alla maniera irlandese con un irish coffee. E poi la scoperta gastronomica, una delle pietanze più famose, nata sotto il cielo d’Irlanda, l’Irish Stew, lo stufato irlandese.
Tipicamente fatto con carne di montone ed i prodotti offerti dalla terra, patate e cipolle, le pietanze tradizionalmente consumate dai contadini irlandesi. La cottura è lunga e tipicamente è fatta in forno ed il piatto se pur povero di ingredienti è un fantastico trionfo di sapori.
Irish Stew – ingredienti per 6 persone:
  • 1,5kg di carne di agnello, meglio se coscia o spalla
  • 6 patate belle grosse
  • 4 grosse cipolle
  • 1 porro
  • 1 costola di sedano
  • sale e pepe
Preparazione:
sbucciate e pulite le patate e le cipolle e tagliatele a fette abbastanza spesse. Fate la stessa operazione con il porro ed la costola di sedano.
Preparate la carne privandola degli ossi e tagliandola a grossi tocchi.
A questo punto prendete una pentola dai bordi alti e disponete sul fondo uno strato di patate, poi uno strato di cipolle e a seguire il porr ed il sedano ed infine la carne.
Salate e pepate a vostro piacimento.
Continuate a formare gli strati fino ad esaurire gli ingredienti e completate con un strato di patate.
Adesso coprite il tutto con tanta acqua, quanta ne necessita per coprire a filo tutti gli ingredienti, quindi coprite la pentola con un coperchio e portate ad ebollizione tenendo il fornello a fuoco alto.
Una volta raggiunta l’ebollizione, abbassate la fiamma e fate continuare la cottura per circa un’ora e mezzo, fin quando la carne non sarà tenera. Se necessario, durante la cottura, aggiungete dell’acqua calda.
In alcune regioni Irlandesi alle verdure tipiche di questa ricetta aggiungono delle carote affettate, che ben si sposano con la carne stufata.
A cottura ultimata servite prontamente in tavola, lo stufato va mangiato ben caldo!

Commenti (11)

  1. BRAVO ROBERTO!

    Le “Cliff of Moher” nella foto…ah…l’aria d’Irlanda…il Connemara…le isole Aran…quanti ricordi…E QUANTI STUFATI!

    Mi trovi la ricetta dello stufato alla GUINNESS??? L’ho mangiato un paio di volte ed è….altrettanto buono!

  2. vedrò di trovarla! e soprattutto di PROVARLA, è un piatto che non ho tgustato in irlanda, ma mi fido del tuo parere.

  3. Fidati, fidati 😉

  4. I was getting pretty edgy reading this. If I say I’m disagreeing with your post I would say nothing. Reading this is meaningless waste of time.

  5. Salve,

    Mi occupo dell’ufficio stampa di Bord Bia, Irish Food Board,

    Vorrei inviarvi un menu tipoco irlandese creato dalla chef Clodagh McKenna insieme a delle belle immagini.
    A quale indirizzo posso spedire il materiale?

    Grazie, Anna Orlando
    Hill and Knowlton
    0231914204

  6. Ciao Anna,

    mandalo pure ad [email protected] Vedremo di deliziare i nostri lettori con tante ricette dalla verde Irlanda…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>