Canederli con il cavolo

di Fabiana Commenta



La ricetta dei canederli con il cavolo di Marco Bianchi è leggera, ma al tempo stesso gustosa. 

Il cavolo è un alimento che sazia, ma senza appesantire, è leggero e ricco di proprietà nutrienti tutte da scoprire.

canederli speck, canederli tirolesi

Oltre al cavolo nero aggiungiamo anche il cavolfiore e una serie di ingredienti leggeri come il latte senza lattosio assolutamente più digeribile.

Canederli con il cavolo


Ingredienti

500 gr di pane integrale di segale raffermo | 200 gr di Montasio | 500 ml di latte scremato senza lattosio | 200 gr di cavolo nero - 1 cavolfiore, 1 cipolla, 100 gr di pecorino, olio evo, sale e pepe

Preparazione

  Preparate il pane: tagliatelo a cubetti inclusa la crosta. Sistemate tutto all’interno di una ciotola ampia. Tagliate allo stesso modo anche il Montasio o un altro formaggio di vostro gradimento e aggiungetelo al resto del pane.

  Fate cuocere a vapore il cavolo nero: non appena è pronto, non dovrete fare altro che tagliarlo e poi lasciarlo saltare in una padella antiaderente aggiungendo anche la cipolla e l’olio evo.

  Tritatelo con il coltello e aggiungetelo alla ciotola con pane e Montasio già pronti. Aggiungete un bicchiere di latte senza lattosio in modo tale che sia più leggero, aggiustate con sale e pepe e mescolate in modo tale da aver un composto ben compatto.

  Ora formate i tradizionali canederli e lasciateli “asciugare” su un tagliere o sulla carta forno. Non dovrete fare altro che preparare la vellutata di cavolfiore: tagliatelo in dimette e fatelo cuocere a vapore o in poca acqua.

  Quando è pronto frullatelo e condite con olio evo, sale e pepe, aggiungete il latte rimasto per renderla più liscia. Fate bollire i canederli in acqua salata per qualche minuto, scolateli e aggiungeteli alla vellutata di cavolfiore come base. Aggiungente del pecorino grattugiato e un filo di olio evo.

In alternativa al classico Montasio potrete utilizzare un altro tipo di formaggio leggero che si scioglie perfettamente, ma magari ha un sapore meno forte. Se preferite i vostri canerdeli in versione croccante potrete anche ripassarli in forno prima di servirli con la vostra vellutata. 

CANEDERLI TIROLESI, LA VERSIONE AUSTRIACA

5 RICETTE PER I CANEDERLI

ZUPPA RUSTICA CON CAVLO NERO E CON FAGIOLI