Ricette senza glutine, gli spaghetti di riso al limone.

di Anna Maria Cantarella 0



Io non amo molto la pasta lunga, specialmente gli spaghetti, ma questa ricetta di spaghetti la trovo squisita. Gli spaghetti di riso al limone sono un primo piatto molto molto semplice e pratico da preparare, profumatissimo e di sicuro effetto. In più è rapido, perchè impiegherete solo il tempo di cottura della pasta e pochi altri gesti in più. Insomma, come grado di difficoltà sono appena un gradino sopra la pasta con olio e parmigiano. Come avrete notato, la ricetta prevede l’uso degli spaghetti di riso, una specialità orientale tipica della Cina, del Giappone ma anche della Thailandia. Da qualche tempo in Italia è facilissimo trovarle gli spaghetti di riso (detti anche noodles) perfino al supermercato, e quindi non è necessario andare per forza a cercarli nei negozi specializzati nella vendita di alimenti esotici. Oltre ad essere abbastanza gustosi gli spaghetti di riso hanno anche il vantaggio di non contenere glutine, quindi possono essere mangiati tranquillamente da chi soffre di questa intolleranza. Una ricetta facilissima questa, che però richiede di prendere un pochino di confidenza con le cotture; infatti gli spaghetti vanno scolati particolarmente al dente perché devono poi proseguire la cottura nel tegame per aromatizzarsi insieme al condimento senza scuocere. Ricordate inoltre di lasciare da parte qualche strisciolina di scorza di limone per decorare i piatti da servire.

Spaghetti di riso al limone


Ingredienti

400 gr. spaghetti di riso | 2 limoni | 80 gr. burro | 1 confezione panna da cucina | prezzemolo | sale e pepe bianco

Preparazione

  Mettete a bollire l'acqua della pasta con mezzo limone ben lavato. Nel frattempo grattugiate in un tegame la scorza di due limoni e aggiungete il burro. Mettete questo tegame sopra la pentola dove avete messo a bollire l'acqua della pasta, in modo che il burro si sciolga e si amalgami con la scorza di limone.

  Aggiungete la panna al tegame col burro. Mescolate e fate cuocere per due minuti.

  Quando l'acqua bolle cuocete gli spaghetti. Salate e portate a cottura facendo attenzione a scolarli molto al dente con un forchettone, in modo da trattenere un pochino di acqua di cottura.

  Mettete gli spaghetti nel tegame con il condimento e lasciate amalgamare sul fuoco per qualche minuto. Spolverate con prezzemolo e pepe bianco. Servite caldo.

Visto che nella ricetta degli spaghetti al limone dobbiamo usare la buccia dell’agrume grattugiata, sarebbe meglio usare dei limoni “Bio” e in ogni caso non dimenticarsi mai di sciacquarli bene e di grattugiare la scorza senza toccare la parte bianca, perchè renderebbe tutto molto amaro. Per aumentare l’odore del limone, potete mettere mezzo limone con la buccia nell’aqua dove cuocerete la pasta. Così l’aroma del limone impregnerà per bene anche gli spaghetti. Inoltre per finire, è preferibile usare il pepe bianco perché ha un aroma più delicato di quello nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>