Ricette Cotto e Mangiato, penne con fagiolini e briciole all’aceto balsamico

di Anna Maria Cantarella 1



Sono ritornata attiva e pimpante. Che bello ritrovare la mia cucina con tutto il suo disordine, le pentole e anche i piatti sporchi da lavare. Oggi, visto che in vacanza ne ho mangiate davvero poche, ho pensato a un menu tutto vegetariano, con tante verdure crude e cotte. Ma niente paura, non ho intenzione di intristirmi con le verdure bollite e le insalate scondite, piuttosto ho in mente una serie di ricette sfiziose che rendono gradevoli le verdure da mangiare anche a chi proprio non le sopporta. Fagiolini, penne, una grattugiata di provolone (meglio se piccante), questi gli ingredienti di questa meravigliosa pasta che ho trovato nell’ormai celebre libro “Benvenuti nella mia cucina” di Benedetta Parodi. Dieci minuti o poco più di preparativi e vedrete che risultato!

pennoni con fagiolini e briciole di pane


Ingredienti

320 gr. penne | 200 gr. fagiolini | mezza pagnotta di pane secco | una tazzina di aceto balsamico | 2 spicchi d'aglio | 60 gr. provolone piccante | olio evo | sale e pepe | origano (facoltativo)

Preparazione

  Lessare le penne insieme ai fagiolini tagliati più o meno della stessa lunghezza. Nel frattempo frullare il pane secco e mettere a tostare le briciole in una padella antiaderente.

  Quando le briciole saranno abbrustolite, sfumarle con l'aceto balsamico. Quando l'aceto è evaporato trasferire le briciole in un piatto.

  Versare abbondante olio nella stessa padella e farvi rosolare gli spicchi d'aglio schiacciati.

  Una volta arrivati a cottura scolare la pasta e i fagiolini, farli saltare nella padella a fuoco vivace in modo che si insaporiscano.

  Aggiungere le briciole di pane e, a fuoco spento, il provolone grattugiato. Volendo di può profumare tutto con un po' di origano.

Quando parlo di briciole all’aceto balsamico, intendo dire che dovrete frullare una pagnotta di pane raffermo e farne una specie di pangrattato, ma con i pezzi abbastanza grossi. Poi dovrete tostare le briciole di pane in padella e sfumarle con una tazzina di aceto balsamico. L’accoppiata pasta e briciole di pane è deliziosa e io la uso spesso, anche nella semplice pasta al pomodoro. Quando avrete composto il piatto, profumatelo con le erbe aromatiche che preferite. Io vi consiglio l’origano.

Commenti (1)

  1. spaghetti alla poveraccia :
    noci fresche di stagione sett/ottobre sgranulate schiacciate : 6
    scorza grattata solo gialla di 2 limoni
    un po’ di noce moscata ed una grattatina di pepe
    2 unghie d’aglio tritate fini
    3 bicchierini d’olio di oliva o exv
    mescolare il tutto e riposare 30 minuti
    poi versarci sopra gli spaghetti al dente
    se invece di poveracci siete ricchi
    grattare stravecchio alpino tipo vezzena, asiago,carnia,montasio etc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>