Gnocchi di ricotta ai frutti di mare della Prova del Cuoco

di Redazione 4

Gnocchi ricotta frutti mare Prova Cuoco

Che io adori gli gnocchi è cosa risaputa. Che non mi sia lasciata sfuggire l’opportunità di prepararli a base di ricotta prevedibile dato il mio amore incondizionato per questo ingrediente. Ma la novità sta nel condimento di questo primo piatto prelibato, una sorta di zuppa di pesce. La ricetta degli gnocchi di ricotta ai frutti di mare proviene dalla Prova del Cuoco e non appena vista preparare è stato subito amore. Sicuramente non si tratta di un piatto da preparare tutti i giorni, dato il costo del pesce, ma costituisce senza dubbio il piatto ideale da portare in tavola la domenica a pranzo.

La preparazione è semplice ma non velocissima. Dopo avere preparato gli gnocchi (operazione questa che potete riservare anche al giorno precedente) sarà il momento di dedicarvi al pesce. Preparate la zuppa seguendo la ricetta alla lettera, specialmente per quel che riguarda l’ordine di aggiunta del pesce e condite gli gnocchi, ai quali avrete aggiunto precedentemente anche del pesto alla genovese.

Riuscite ad immaginarne anche solo lontanamente il sapore? Che dire, super approvati ed apprezzati da tutti gli gnocchi di ricotta ai frutti di mare costituiscono uno di quei piatti che non può non essere provato almeno una volta nella vita. Dimenticavo, le dosi del pesce non sono espresse, dovreste andare ad occhio in base anche alle vostre preferenze. Altre ricette sul genere? Gli gnocchi di semolino con verdure, gli gnocchi ai pomodori secchi e mozzarella di bufala e gli gnocchi di spinaci, tutte provenienti dalla trasmissione.

Commenti (4)

  1. congratulazioni per la scelta delle ricette

  2. negli ingredienti mancano le uova menzionate nella preparazione … quante uova?

    1. Leggo “1 uovo ed erbe aromatiche….”
      ;=))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>