Una ricetta per dopo le feste: i Carciofi alla romana

di Roberto 1

TEMPO: 30 minuti| COSTO: medio| DIFFICOLTA’: bassa

VEGETARIANA:SI | PICCANTE:NO | GLUTINE: NO | BAMBINI: NO


Un alimento che si presta ottimamente alla preparazione di contorni, o che può esser consumato anche come secondo piatto, adattissimo ai vegetariani, e molto utile nei periodi post feste di Natale, è indubbiamente il carciofo. I carciofi, infatti, non sono solamente degli ottimi alimenti, ma sono anche ricchi di proprietà “farmaceutiche”.

Da tempi lontani, ai carciofi, viene riconosciuta la proprietà di digestivo, legata al sapore amarognolo delle sue foglie. Ma oltre a questa caratteristica, confermata da più moderne ricerche scientifiche, i carciofi hanno, anche, la capacità di far abbassare il colesterolo. Quindi diamoci sotto con i carciofi, e vediamo che ricette possiamo preparare. Dopo quella dei carciofi alla giudia oggi vi propongo la ricetta dei Carciofi alla romana.

Carciofi alla romana

Ingredienti per 4 persone:

8 carciofi di media grandezza | 3 spicchi d’aglio | 1 ciuffetto di prezzemolo | qualche foglia di mentuccia | il succo di mezzo limone | olio extravergine d’oliva | sale q.b. e pepe.

LA PREPARAZIONE:

  1. Eliminate tutte le foglie più dure dei carciofi e tagliate una parte del gambo, quindi tagliate le parti più esterne della circonferenza dei carciofi, quelle più robuste e spuntate le parti spinose. Via via che pulite i carciofi, immergeteli in un recipiente con dell’acqua acidulata con il succo di limone.

  2. Sbucciate gli spicchi d’aglio e tritateli finemente insieme al prezzemolo e la mentuccia. Quando il trito sarà pronto, scolate per bene i carciofi, aprite leggermente le foglie e riempitele con il trito. Una volta finito conditeli con un pizzico di sale ed una spolverata di pepe.

  3. Disponete i carciofi a testa in giù, in una pentola dal bordo alto e dal diametro sufficiente ad ospitare tutti i carciofi. Versate un generoso goccio d’olio e dell’acqua fredda. Quindi accendete il fuoco sotto la pentola e lasciate cuocere i carciofi dolcemente, a pentola coperta.

  4. Lasciate cuocere i carciofi per circa 20 minuti, se necessario durante la cottura aggiungete dell’acqua calda, poi testate con uno stuzzicadenti se risultano teneri all’interno. Una volta cotti non resterà che disporli a testa sotto in un piatto da portata e servirli intavola.

[photo courtesy of sabdesigns]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>