Ricetta light: Involtini di coste con trita e spinaci, in salsa di soia

di Roberta Chiarello 0



Un paio di giorni fa, chiesi a mio marito di andare a comperare un po’ di verdura mista da mangiare sia cruda che cotta……è rincasato con cinque buste di verdura!

Praticamente ha svaligiato il fruttivendolo! E adesso cosa ne faccio? Che ci cucino? Giri, coste, spinaci, scarola, fagiolini…..

Vi risparmio i miei commenti sull’eccessivo acquisto….

In qualche modo la utilizzeremo!

E allora via con i passati di verdure per i bambini, con i minestroni rinforzati per noi, coste a vapore come contorno, minestra con scarola, ma…..più di questo con questa verdura che ci posso fare?

Mentre scrivo, mi viene da ridere, perché, sapete cosa ha esclamato mio figlio Matteo (4 anni) quando ha visto arrivare il padre in casa con tutti quei sacchi di verdura?….

Mamma, perché papà ha portato a casa tutta quest’erba?

…. Il che, detto così, per uno che non sa di che “erba” stiamo parlando, potrebbe far sorgere qualche perplessità sull’integrità della nostra famiglia! Ovviamente, con quel tipo di “erba” altro non potevamo fare che cucinarci qualcosa e, eventualmente, rischiare di iniziare a “belare” (vista la mole)!

Ieri sera, mentre guardavo e riguardavo tutta quella verdura mi è venuto un lampo di genio….gli involtini! So che solitamente vanno fatti con la verza ma, io la verza non l’avevo (effettivamente mancava solo lei all’appello!) e quindi ho avvolto i miei involtini con le foglie di coste e vi garantisco che sono venuti squisiti e soprattutto delicatissimi!

Involtini


Ingredienti

400 gr. carne di bovino macinata | 5 mazzetti spinaci freschi | 1 cipolla bianca | 200 gr. scamorza fresca | 20 gr. uvetta e pinoli | 1 panino al latte | una tazzina latte | sale e pepe | salsa di soia | un mazzo coste | dado vegetale in polvere | mezza per foglia sottilette | un bicchiere acqua

Preparazione

  Mettere in una ciotola la carne trita, la cipolla tagliata molto finemente, gli spinaci crudi lavati e tagliuzzati, l’uvetta ed i pinoli, i pezzettini di scamorza, il dado vegetale in polvere ed il pepe ed amalgamate il tutto con le mani (foto 1)

  In una ciotolina ammollate un panino al latte (ma se non lo avete fatelo pure con 2 fette di pan carrè, oppure con una brioscina, oppure con un piccolo panino senza crosta) con del latte (foto 2), strizzatelo ed unitelo al composto del ripieno mescolando sempre molto bene (foto 3);

  Prendete una bella foglia grande di coste cruda (foto 4), ponetegli sopra mezza sottiletta (foto 5), un cucchiaio di ripieno (foto 6), arrotolate prima la parte del gambo verso l’interno (foto 7) e riponete gli involtini a “faccia in giù” in una teglia, con sotto della carta forno (foto 8), gli uni vicino agli altri (foto 9).

  Versate sopra un filo d’olio, sale e pepe (foto 10) e infornate a forno caldo per 45 minuti a 180 gradi, ricordandovi, più o meno, a metà cottura, di versare sopra le foglie di coste un bicchiere d’acqua calda, e, 15 minuti dalla fine della cottura, di girare gli involtini.

  Servite tiepidi ed irrorati del loro sughetto con l’aggiunta di qualche goccia di salsa di soia.

Come contorno agli involtini io ho messo dei fagiolini semplicemente cotti a vapore con un pizzico di sale.

Il risultato è stato un piatto leggerissimo e digeribilissimo, ma allo stesso tempo profumato e molto appetitoso con il quale si è sposata perfettamente la salsa di soia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>