Menù e ricette per dieta vegetariana per dimagrire

Spread the love

menù per dieta vegetariana

Un menù vegetariano può essere una buona idea per dimagrire, seguendo una dieta vegetariana che per qualche giorno a settimana ci aiuti a liberarci dalle tossine, a sgonfiare la pancia, e magari anche a perdere qualche chilo. Una alimentazione a base di verdure e frutta infatti è utile per combattere il diabete, l’ipertensione e il sovrappeso e siccome nella dieta vegetariana si assumono più fibre e carboidrati complessi, la concentrazione degli zuccheri nel sangue è più controllata, la produzione di insulina è più regolare e il pancreas viene sottoposto a uno stress minore. Inoltre potassio, acido alfa-linoleico e vitamine vi permetteranno di fare scorta di anti-ossidanti. Provate a seguire un menù vegetariano, anche solo qualche giorno alla settimana e vedrete subito i risultati per la linea e per la salute.

Innanzitutto, per seguire un regime alimentare vegetariano, bisogna sapere come prevenire le carenze di una dieta a base di verdure e frutta introducendo alimenti che contengano il giusto apporto di ferro, di proteine e di vitamina B12. Per aumentare l’assimilazione del ferro è sufficiente mangiare le verdure condite con il limone, perchè la vitamina C facilita l’assimilazione del minerale. Per le proteine, basterà mangiare legumi, frutta oleosa, oppure derivati della soia come il tofu o il seitan. L’assunzione di latte, uova, yogurt e latticini invece contrasta la carenza di vitamina B12.

A colazione è sufficiente assumere un caffè o un tè, accompagnati da due fette biscottate con un velo di marmellata o miele. Va bene anche un bicchiere di latte, uno yogurt, i cereali o la frutta. In particolare yogurt e frutta sono alimenti che potete utilizzare per uno spuntino di metà mattina, o di metà pomeriggio, facendo attenzione ad alternarli sempre. A pranzo e cena potete consumare minestre di verdure, verdure cotte o crude in insalata, formaggio light, zuppe di legumi accompagnate da riso o pasta, oppure pietanze a base di seitan o tofu.

Ricordate che le verdure devono essere cucinate in modo leggero, a vapore, lessate, al forno, condite con pochi grassi e mai fritte. Riducete anche la quantità di sale con cui siete abituati a condire gli alimenti e in sostituzione aumentate le spezie, che daranno profumo e gusto. Se scegliete di mangiare un piatto di legumi e pasta (massimo 70 grammi), sappiate che deve essere l’unico alimento del pranzo o della cena: è già un pasto completo. Alle sole verdure invece, potete aggiungere 50 grammi di riso (o pasta) e 70 grammi di formaggio light, oppure a basso contenuto di grassi come la ricotta.

Evitate i dolci con molto burro, cioccolato, panna. Preferite invece le mousse alla frutta, la macedonia, i dolci semplici. Anche una fetta di ciambella fatta in casa può andare bene, l’importante è che non superi i 40 grammi. E per chi non sa rinunciare al cioccolato, suggeriamo di mangiare tre quadretti di cioccolato fondente, perchè è meno calorico di quello al latte o di quello bianco.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento