Gnocchi alla romana, ricetta di Anna Moroni

di Redazione 2

gnocchi romana ricetta anna moroni

Per fare gli gnocchi alla romana, o gnocchi di semolino, esistono tante varianti ognuna con il proprio piccolo segreto, la ricetta è una ricetta casalinga e com’è noto ogni massaia ha il proprio ingrediente misterioso. Oggi vogliamo riprendere la ricetta degli gnocchi alla romana di una delle signore più simpatiche della cucina italiana, Anna Moroni. Figura ormai nota della trasmissione La prova del cuoco, la signora Moroni ha svelato i suo segreti per preparare in casa gli gnocchi alla romana. E come ha detto più volte Anna Moroni nella puntata in cui ha descritto i procedimenti per preparare gli gnocchi di semolino, nell’impasto si possono aggiungere delle verdure lessate e triturate, come spinaci o bietole, per rendere gli gnocchi alla romana ancora più ghiotti. Ma questa è un’altra storia che vi racconteremo più in là.

Oltre al percorso per fare gli gnocchi alla romana, la Moroni ha descritto anche la ricetta più tradizionale per cucinarli, e noi l’abbiamo riportata fedelmente. Per curiosità vi suggerisco di leggere anche la nostra ricetta: “Come fare in casa gli gnocchi di semolino”; così da poter avere più spunti. Vi ricordo che gli gnocchi, così come cucinati in questa ricetta, sono un ottima portata della cucina vegetariana. Se questa ricetta è stata di vostro gradimento vi suggeriamo, inoltre, di provare questi altri piatti proposti da Ginger&Tomato: gli gnocchi alla romana con ragù di verdure o le
polpette di pane di Anna Moroni.

Commenti (2)

  1. Anna Morroni:Ingredienti patate pasta gialla;
    viterbo, Antrotoco, Avezzano, spuntature di maiale omo? se fosse donna allibata, “non toccato”… solitamente viene usato per dire di rimanere “puri”, o meglio “vergini”.
    e un pizzico di pratica no teoria,consiglio;
    A Testaccio un paio di posti per manggiare li gnocchi “R o m a n e s c h i” Saluti e baci
    Guglielmo Roma

    1. :=)) La pratica -di mangiare-è la cosa migliore, non solo a Testaccio;=)) …ma perdonami, non ho capito cosa altro volevi dire….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>