Frutta essiccata, come farla in casa

di Fabiana 0



La frutta disidratata è facile da preparare in ogni momento dell’anno, può essere conservata per diverso tempo e vi consente di avere a disposizione in altri periodi anche altri tipi di frutta magari non di stagione. Potrete gustarla come snack sano in diversi momenti della giornata mantenendo inalterate tutte le proprietà nutritive degli alimenti. Potrete anche scegliere la forma che preferite, optando per la frutta a dadini o tagliata e fettine un po’ in base al tipo di frutta e alla grandezza della frutta.

Immergete la frutta in una ciotola con acqua e limone per mantenere il colore vivo.

Frutta essiccata, come farla in casa


Ingredienti

frutta | acqua | limone

Preparazione

Per preparare la frutta secca potrete scegliere fra tre procedimenti diversi per poter eliminare l’acqua e ottenere la giusta disidratazione. Potrete utilizzare il classico essiccatore elettrico, potrete procedere con l’essiccazione al sole o un alternativa procedere con il forno in inverno.

In ogni caso dovrete preparare la frutta. Tagliate la frutta e affettatela in modo sottile per poter ridurre i tempi di essiccazione e renderla omogenea. Nel caso di frutta più piccola potrete anche tagliare la frutta a metà ed eventualmente lasciarla intera (come nel caso di ciliegie o prugne).

Ora dovrete procedere con l’essiccazione. Se procedete con l’essiccatore elettrico in pratica dovrete seguire le istruzioni disponendo la frutta sui piani appositi.

L’essicazione al sole è consigliata soprattutto in estate ed è la formula già economica: sistemate le fettine di frutta su griglie o pannelli, copritele e sistemate in ambienti riparati durante la notte procedendo così per circa 7 giorni.

In inverno potrete invece disporre la frutta tagliata sulle teglie da forno. Fate essiccare la frutta in forno alla temperatura di 40°C in modo tale che la frutta possa mantenere le proprie proprietà benefiche, minerali e vitamine. Tenete presente che dovrete utilizzare il forno ventilato, ma in alternativa dovrete lasciare lo sportello leggermente aperto, rigirando ogni pezzo ogni tre ore.

La cottura va effettuata dalle 4 alle 8 ore per lasciar essiccare del tutto la frutta.

MUFFIN CON FRUTTA SECCA

TORTA CON DATTERI E FICHI SECCHI

COME CONSERVARE LA FRUTTA SECCA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>