Burger vegetali cotti alla griglia

di Fabiana 0



La grigliata è l’irrinunciabile piatto da servire in occasione del Primo Maggio anche se poi diventa un appuntamento dell’estate quando le giornate sono calde e quando è piacevole mangiare fuori insieme agli amici o ai parenti.

Oggi proponiamo la ricetta dei burger vegetali alla griglia secondo la ricetta di John Schlimm, gourmet vegano che propone ricette light e molto sane, ma non per questo prive di gusto. 

Burger vegetali cotti alla griglia


Ingredienti

un barattolo fagioli | 1⁄2 tazza di funghi champignon - 4 spicchi d’aglio sbucciati | 2 tazze fiocchi d’avena - 1⁄2 tazza di farina | 1⁄2 tazza cipolle rosse - 1 carota - 1⁄2 tazza peperone rosso | 4 foglie basilico fresco - 1 cucchiaino origano - 2 cucchiaini di foglie di prezzemolo | 1⁄2 tazza di pomodori secchi - 2 cucchiai passata di pomodoro - 1 cucchiaio salsa di soia

Preparazione

  Procuratevi un frullatore e versatevi all’interno tutti gli ingredienti, i fagioli, l’aglio, la farina, le cipolle, la carota pulita e tagliuzzata, il peperone e gli odori essiccati. Amalgamate gli ingredienti fino a ottenere un composto abbastanza grezzo. A quel punto aggiungete anche una tazza di fiocchi d’avena e continuate a lavorare il tutto in modo tale da ottenere una certa consistenza. Il vostro impasto è pronto.

  Dividete il vostro composto in quattro medaglioni diversi. Lasciate raffreddare almeno 3 ore i vostri burger su un vassoio ricoperto da un foglio di pellicola trasparente.

  Al momento di prepararli potrete cuocerli sulla griglia ben calda e lasciateli cuocere per almeno 5 minuti rigirandoli di volta in volta fino a quando non saranno ben cotti.

  Attenzione a non sfaldarli. In alternativa potrete anche cuocerli all’interno di un fornetto che emani il calore dall’alto a fiamma medio-alta o metterli in una teglia con la carta forno lasciandoli cuocere in forno ventilato.

Fagioli, funghi, cipolle e fiocchi d’aveva sono fra gli ingredienti principali di una ricetta che vede la realizzazione di burger che non hanno nulla da invidiare a quelli tradizionali, ma che sono certamente più leggeri. Potrete preparare la classica grigliata di carne, di pesce, ma naturalmente anche la grigliata di verdure per accompagnare un secondo ricco o per una versione vegetariana della grigliata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>