Peperoni arrostiti: un metodo rapido per prepararli

 
Muriel de Toledo
20 maggio 2008
3 commenti
Peperoni arrostiti: un metodo rapido

I peperoni rossi: sono dappertutto in questi giorni. Bellissimi, coloratissimi e carnosi tanto che a vederli sembrano quasi finti, ma la cosa che attira la mia attenzione sono i prezzi relativamente bassi visto che ancora non siamo nella ‘alta stagione’ tradizionale. Difatti, vengono dal Messico i nostri bei peperoni, dove sono cresciuti in serre per mantenerli carnosi e succosi… altrettanto buoni di quelli olandesi, ma ad una frazione del loro costo.

Il modo migliore per preparare i peperoni arrostiti, è sicuramente sulla brace, all’aperto, girandoli uno per uno finchè non si bruciacchia ogni angolo. Poi si arrotolano nella carta da giornale e si lasciano intiepidire. Dopo di che ci si munisce di ’scafandri’ per pelarli e togliere tutti i semi; se non prendete precauzioni, invariabilmente, pellicine e semini si incollano dappertutto, dai capelli agli abiti ed invariabilmente per terra… per non contare le mani che diventano arancioni per 2 giorni come minimo.


Io adoro mangiare i peperoni arrostiti, ma detesto farli, in quel modo ovviamente, quindi ho rivisto la mia metodologia e ve la presento in qualche foto.

Peperoni arrostiti: metodo rapido
  • 6 peperoni rossi
  • aglio, q.b.
  • olio di oliva, q.b.
  • lastra da forno, foderata
  • recipiente di plastica con coperchio
Preparazione:

Dopo aver ben lavato i peperoni, tagliateli in due svuotandoli dai semi e posateli sulla lastra da forno . Infilate la lastra nel forno caldo sotto il ’grill’ e lasciate grigliare i peperoni a fuoco massimo. Quando saranno bene abbrustoliti, ritirateli dal forno e infilateli subito nel recipiente di plastica, uno sopra l’altro chiudendolo ermeticamente. Cosi facendo, il vapore creato dai peperoni stessi nel recipiente basterà a scollare le parti meno abbrustolite. Dimenticateli dunque finchè non si raffreddano e occupatevi a fare cose più simpatiche. Quando siete pronti a spelare i vostri peperoni, aprite il recipiente, e vedrete che la pelle si staccherà praticamente in un pezzo solo… posate i peperoni spellati sul tagliere e sfilettateli prima di riporli nel piatto di portata. Affettare sottilmente un po’ d’aglio e un po’ di basilico e aggiungerli ai peperoni con un pizzico di sale e un filino di olio extravergine di oliva.

Articoli Correlati
Bucatini con Pomodorini arrostiti e pancetta affumicata, un primo piatto conviviale

Bucatini con Pomodorini arrostiti e pancetta affumicata, un primo piatto conviviale

I Bucatini sono un formato di pasta eccezionale, almeno secondo me. Sono particolarmente diffusi nel centro-sud, infatti qui al nord quando li propongo mi guardano sempre con perplessità. Ma poi […]

Peperoni alla Provenzale, un contorno originale

Peperoni alla Provenzale, un contorno originale

Non so voi ma io adoro i peperoni. Mi piacciono praticamente in tutti i modi: arrostiti, al forno, ripieni, in tegame ed infine alla provenzale. Il piatto prende il nome […]

I Peperoni alla Calabrese, un ottimo condimento per le bruschette

I Peperoni alla Calabrese, un ottimo condimento per le bruschette

La cucina calabrese è una cucina molto robusta e corposa, con piatti e pietanze ricche di sapori decisi e vivaci. Il peperoncino, che accompagna la maggior parte delle pietanze calabre, […]

Un secondo rapido e sfizioso: le Zucchine alla ricotta

Un secondo rapido e sfizioso: le Zucchine alla ricotta

Poche mosse per realizzare un piatto davvero stuzzicante da poter preparare in quelle occasioni un po’ “scomode”, quando si fermano a cena degli ospiti improvvisi o si organizzano delle cene […]

Fagioli bianchi toscanelli al fiasco: come prepararli

Fagioli bianchi toscanelli al fiasco: come prepararli

Con il termine fagiolo- dal latino phaseolus- si indica un genere di piante della famiglia delle Papilionacee provenienti dall’America Centro-Meridionale: i fagioli vennero introdotti in Europa nel sedicesimo secolo, ad […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1aldo

    quanto tempo è necessario x una buona cottura?

    5 lug 2009, 08:32 Rispondi|Quota
  • #2Muriel de Toledo

    @ aldo:
    l’arrostitura serve unicamente a spelare i peperoni, quindi verifica semplicemente che la pelle si annerisca in superficie ad alta temperatura. Ovviamente dipende dal tuo forno: usa la griglia superiore (broil) per un migliore risultato e sorvegliali.
    Ricorda che i migliori peperoni arrostiti si fanno con peperoni molto carnosi…

    5 lug 2009, 17:53 Rispondi|Quota
  • #3stefania C

    Oh finalmente una cosa che faccio anch’io da tempo….Fantasia napoletana! Stefania C

    9 ott 2011, 01:54 Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Ricette estive veloci, peperoni grigliati con cipolle - Ginger & Tomato
  2. Ricette bimby primi piatti, tagliolini ai peperoni e salmone - Ginger & Tomato