Delizia di fiori di zucca fritti

di Camilla Salaorni 2

Le ottime, delicate zucchine si trovano, per nostra fortuna, tutto l’anno: quando le acquistate, sceglietele ben sode e, per la nostra ricetta odierna, sceglietele “giovani”: solo le zucchine giovani, infatti, hanno  quei fiori commestibili, ottimi da preparare in frittura con la pastella.

Al momento di acquistare i fiori di zucca, dunque, accertatevi innanzitutto che siano gonfi, con i margini dei petali ben distesi e il calice appena aperto. Prima di cucinarli, come vedremo nella ricetta, bisogna aprirli delicatamente con le mani, tagliare gli stimmi con le forbici, passarli sotto l’acqua velocemente e tamponarli con un po’ di carta assorbente.

Tenete presente che i più adatti in cucina sono i fiori di zucchina maschili, che si vendono a mazzetti: dal momento poi che sono più grandi si prestano decisamente meglio alla farcitura. I fiori di zucca sono diuretici e rinfrescanti, ricchi di vitamina A, risultano essere anche molto digeribili, certo, a patto che vengano cucinati senza grassi (né così, dunque, né ripieni, come abbiamo visto in una specialità ligure).

FIORI DI ZUCCA FRITTI

Ingredienti

  • fiori di zucca
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 cucchiaio d’olio d’oliva
  • olio per friggere q.b.
  • un mucchietto di sale

Preparazione

Preparate la pastella con acqua, un cucchiaio di farina ed un cucchiaio d’olio; deve riuscire piuttosto liquida e senza grumi. Lasciatela riposare almeno mezz’ora ed anche più.

Pulite i fiori di zucchine levando le foglioline dalla parte del gambo, e il pistillo attraverso una piccola incisione che praticherete nel fiore stesso. Immergete i fiori nella pastella, uno ad uno, badando che restino coperti tutti dal composto.

Buttateli nell’olio bollente e appena sono dorati sgocciolateli e fateli asciugare su una carta assorbente; cospargeteli di sale soltanto un momento prima di portarli in tavola. Serviteli caldissimi.

Vi chiedete cosa fare delle zucchine che erano con i fiori? Avete solo l’imbarazzo della scelta: un leggero sformato, delle croccanti frittelle, un classico della cucina degli avanzi, le zucchine ripiene, oppure colorati spiedini.