Zuppa di verza di Benedetta Parodi

di Ishtar 0



Avevo questa verza, acquistata qualche giorno prima, in frigo da troppo tempo. Insomma, l’avevo comprata appositamente per cucinarla la sera stessa ma alla fine, per un invito a cena ho dovuto rinunciare all’idea di utilizzarla. Così sono passati i giorni ed il mio entusiasmo è andato a scemare. Ma condiderato il fatto che non si dovrebbe buttare via niente in cucina, ecco che ho dato vita alla zuppa di verza di Benedetta Parodi, piatto caldo, corroborante e perfetto per riscaldarsi dal freddo dell’inverno.

Zuppa di verza di Benedetta Parodi


Ingredienti

misto per soffritto | 200 gr. pancetta affumicata | olio evo | 1 spicchio aglio | 1 verza | 2 patate | 1 lattina fagioli cannellini | acqua | 1 pizzico sale | 200 gr. riso | parmigiano grattugiato | pepe

Preparazione

   Versare in una pentola ampia dell'olio evo. Unire il soffritto e farlo rosolare insieme alla pancetta e allo spicchio di aglio.

   Nel frattempo tagliare la verza a striscioline e le patate a pezzetti e unirle, insieme ai fagioli, nella pentola. Unire dell'acqua calda.

   Fare cuocere per circa 45 minuti. Trascorso questo tempo unire il riso e proseguire la cottura per 15-18 minuti mescolando ogni tanto.

   Versare nei piatti da portata completando con un filo di olio evo, del pepe e del parmigiano grattugiato.

Solo a leggere il procedimento credo vi sia venuto un certo languorino, e non potrebbe essere altrimenti, la zuppa di verza di Benedetta Parodi è un piatto ricco, pieno di sapore e di ingredienti. Definirla solamente zuppa sarebbe un po’ riduttivo: si prepara con la verza, appunto, con il riso, con i fagioli cannellini, con le patate e con la pancetta.

Quello che viene fuori è poesia per il palato. Una preparazione densa, cremosa e che piace davvero a tutti: provate anche con i bambini. Per ottenere una densità media frullate parte delle verdure ed unitele nuovamente in pentola. La quantità di riso potete deciderla in base alle vostre preferenze. La ricetta proviene come al solito dalla trasmissione i menù di Benedetta, fonte, e questo caso lo conferma, di idee imperdibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>