Melanzane sott’olio alla napoletana: la ricetta

di Ishtar 2



Le melanzane rappresentano insieme ai peperoni ed alle zucchine, gli ortaggi più amati dell’estate. Le melanzane sott’olio alla napoletana costituiscono una conserva ottima per gustarle tutto l’anno, specie in quei momenti in cui si abbia nostalgia del sole e del caldo. Portarle in tavola renderà più piacevole anche le giornate più uggiose. Come preparare le melanzane sott’olio? Semplice, continuate a leggere per scoprire trucchi e segreti alla base della loro buona riuscita.

Melanzane sott’olio alla napoletana


Ingredienti

2 kg. melanzane lunghe e piccole | aglio | olio evo | peperoncino rosso | origano | acqua ed aceto bianco | sale

Preparazione

   Lavare le melanzane, sbucciarle e tagliarle a rondelle o a filetti, a seconda delle preferenze.

   Adesso trasferirle in una pentola e coprirle con acqua e aceto in un rapporto di 3 a 1. Farle riposare per circa 6 ore. Trascorso questo tempo prelevarle e strizzarle.

   Disporle in uno scolapasta per tutta la notte (cospargendole con del sale) con un peso sopra in modo che perdano tutta l'acqua.

   Trascorso questo tempo strizzarle ulteriormente e disporle nei vasetti di vetro sterilizzati, nei quali avrete versato sul fondo poco olio, alternandole con l'olio, l'aglio, l'origano ed il peperoncino.

   Completare coprendo con l'olio e posizionare i tappi sopra i barattoli ma senza chiuderli. Dovranno riposare così tutta la notte.

   Il giorno dopo riempire se necessario con altro olio e avvitare i tappi. Gustare dopo un paio si mesi.


La ricetta delle melanzane sott’olio alla napoletana è semplice sia nell’esecuzione che negli ingredienti utilizzati: pochi ma buoni, tali da arricchirle di gusto e di profumo. Olio, aglio, peperoncino ed origano ad aromatizzarle in maniera impeccabile. Sono ottime da servire come antipasto insieme ad altre conserve di verdura, ideali con i crostini ad esempio,  oppure da utilizzare nel ripieno di torte salate. Io le adoro semplicemente da accompagnare con il pane. Una volte pronte andrebbero gustate dopo almeno un paio di mesi, dopo che le melanzane avranno assorbito tutti i sapori grazie al riposo in dispensa.

Se siete in cerca di altre ricette sul tema vi suggerisco queste: le melanzane sott’olio con le mandorle, particolarmente sfiziose, i pomodori ripieni secchi sott’olio ed infine leggete quì come preparare delle verdure sott’aceto e sott’olio impeccabili con le giuste indicazioni.

Commenti (2)

  1. Ciao a me ,mi hanno detto, di fare il procedimento al contrario , cioè prima nel sale e poi nel acqua e aceto? Quale la verità.

    1. @ciro: Ciao Ciro, io ho seguito questo procedimento e non ho avuto problemi. Non so dirti per l’altro 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>