Frittelle di broccoli

fritelle broccoli

“Le frittelle che cuccagna” recitava una vecchia canzone dello Zecchino d’Oro. Si tratta di uno slogan che ho fatto mio, considerato il mio smisurato amore per frittelle e polpette, perchè sono ricette che sono in grado di rendere appetitose anche le pietanze più insapore. Le frittelle di broccoli hanno un grande vantaggio: riescono a rendere saporitissimo anche il broccolo bollito, che in genere è abbastanza triste e soprattutto non piace ai bambini. E questo è un segreto buono per tutte le mamme: se i vostri bimbi non vogliono assolutamente mangiare le verdure, provate a lessarle e a mescolarle alle polpette di carne o alle frittelle di verdura. Esattamente come ho fatto io con le mie frittelle di broccoli: un secondo piatto squisito!

Per fare le frittelle di broccoli dovrete preparare una pastella per verdure. In genere io prediligo quella a base di acqua frizzante perchè l’anidride carbonica rende la pastella croccantissima e la fa quasi lievitare, rendendola ancora più vaporosa. In sostanza si tratta  di una tempura, un tipo di pastella aromatizzata che fa rimanere i fritti croccanti e non unti. Questa versione della pastella va benissimo per le verdure in generale, mentre per la carne è necessaria una pastella più consistente. Io in genere cuocio i broccoli al vapore e li lascio croccanti, oppure li sbollento per qualche minuto in acqua salata. Volendo, dopo averli cotti al vapore, i broccoli si possono ripassare in padella con una noce di burro per insaporirli. Così le frittelle di broccoli saranno un po’ più caloriche ma sicuramente più saporite.

Lascia un commento