Un ortaggio, due ricette. Le frittelle di cavolfiore – Parte I

di Ishtar 1

Come avrete capito dal titolo ho deciso di proporvi delle ricette aventi come ingrediente pricipale il cavolfiore. Prima di passare alla prima, scopriamo insieme qualcuna delle sue caratteristiche.

Nonostante sia possibile trovarlo tutto l’anno, il cavolfiore è considerato principalmente un ortaggio invernale-primaverile. Fonte naturale di vitamina C ed A è anche consigliato nei casi di anemia. Per conservare inalterate tutte le sue proprietà l’ideale sarebbe consumarlo crudo, cosa che nel caso di un ortaggio tenero sarebbe anche piacevole. Purtroppo durante la cottura, perde parte delle sue sostanze benefiche. E’ caratterizzato inoltre da un basso contenuto di calorie, ne contiene solo 25 per 100 gr. di conseguenza è molto indicato nelle diete ipocaloriche per il suo alto potere saziante.

Vi do un consiglio per evitare che l’odore piuttosto forte del cavolfiore (per usare un eufemismo) dovuta alla formazione dei composti solforati durante la cottura, si propaghi per tutta la casa e la infetti per ore: mettete all’interno della pentola di cottura della mollica di pane imbevuta di aceto. Testato personalmente, funziona.

Le frittelle di cavolfiore costituiscono un contorno sfizioso, magari accompagnate da un’insalata mista, oppure un antipasto delicato presentate tagliate a quadrotti ed infilzate negli stuzzicadenti, o ancora dei simpatici e colorati spiedini, alternate, sempre a quadrotti con pomodorini e cubetti di mozzarella.Per una variante più saporita si possono aggiungere delle acciughe a pezzettini nel’impasto, doneranno loro un gusto più deciso, oppure dei cubetti di scamorza affumicata, vedrete che successone.

Frittelle di cavolfiore

1 cavolfiore
2 uova
3 cucchiai parmigiano grattugiato
olio per friggere
sale

Preparazione:

Lessate il cavolfiore e fatelo raffreddare. In una ciotola, schiacciatelo con una forchetta, unite le uova, il parmigiano, il sale e lavorate bene. Prelevate con l’aiuto di un cucchiaio delle quantità di impasto, adagiatele in una padella antiaderente nella quale avrete messo a scaldare l’olio. Sgocciolatele in un vassoio coperto da carta assorbente.

[Per un primo appetitoso leggi la ricetta della pasta con il tonno e cavolfiore, se ti piacciono le frittelle salate non puoi perderti le crocchette ai funghi e prosciutto]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>