Baccalà fritto in pastella di Anna Moroni

di Ishtar 0



Il baccalà fritto in pastella di Anna Moroni rappresenta una delle ricette più sfiziose realizzate nell’ultimo periodo. Nonostante faccia parte della tradizione gastronomica natalizia romana, si tratta di un piatto diffuso in tutta Italia dove non è legato a tale ricorrenza e dove pertanto è possibile trovarlo sulle tavole davvero tutto l’anno. Io lo adoro cucinato così e non perdo occasione per prepararlo, specie quando abbia voglia di coccolarmi culinariamente parlando.

Baccalà fritto in pastella


Ingredienti

200 g di farina | 10 g di lievito di birra | 3 cucchiai di olio di arachide | 2 1/2 bicchiere di acqua tiepida | 2 albumi | baccalà qb

Preparazione

  Mescolare in una ciotola la farina insieme al lievito sbriciolato; unire l’acqua e mescolare bene fino ad ottenere una pastella fluida e priva di grumi, quindi unire l'olio.

  Farla lievitare per mezz’ora e trascorso questo tempo unire gli albumi montati a neve con un pizzico di sale facendo attenzione a non farli smontare.

  Immergere adesso il baccalà tagliato a pezzi ed asciutto e trasferire in una pentola piena di olio ben caldo. Fare friggere fino a doratura.

Il baccalà fritto in pastella ha la capacità innata di prendere per la gola chiunque se lo ritrovi davanti. Merito sicuramente sia della crosticina croccante derivante dalla frittura, che dovrà essere impeccabile, che del sapore del pesce, notevolmente esaltato in questa preparazione. Una volta ben dissalato dopo un lungo ammollo in acqua e ben asciugato, il pesce andrà ridotto a pezzi e passato nella pastella, quindi fatto cuocere, come da tradizione, in olio extravergine d’oliva (sostituibile, come sempre, con quello di semi.) Quello che ne viene fuori è un secondo piatto altamente sfizioso. Provate anche il baccalà alle erbe aromatiche ed il baccalà con scarola, uvetta e pinoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>