Tiella di Gaeta con polpi e pomodoro

di Fabiana Commenta



È una delle specialità della città di Gaeta, in provincia di Latina: è la tiella, una sorta di pizza rustica ripiena che può essere personalizzata con tanti ingredienti diversi.  La variante di oggi è all’insegna del mare e del pesce: prepariamo la tiella di polpi al pomodoro, un vero e proprio inno all’estate con la presenza del pesce.

tiella, polpo

Ovviamente per realizzare la vostra iella perfetta potrete scegliere di preparare la pasta in casa o di utilizzare la pasta pronta per la pizza: in ogni caso il risultati non vi deluderà.

Tiella di Gaeta con polpi e pomodoro


Ingredienti

per la pasta: | farina 0  500 gr - acqua 250 cl - lievito di birra 8 gr - olio 20 gr - sale 10 gr | oppure pasta pronta per la pizza, 500 grammi | per il ripieno: | 800 grammi di polpi | 200 grammi di pomodorini - 100 grammi di olive nere denocciolate - 2 spicchi di aglio - Prezzemolo, peperoncino, olio e sale

Preparazione

  Preparate la pasta versando lievito, sale e olio all’interno di una ciotola con l’acqua tiepida, aggiungete anche la farina un po’ alla volta e cominciate ad impastare velocemente fino a quando non avrete ottenuto un composto bene omogeneo. Lasciate lievitare il vostro impasto coperto da un canovaccio per almeno un’oretta.

  Se optate per la pasta pronta non dovrete fare altro che ricavare due dischi delle stesse dimensioni per la vostra teglia. Ora preparate il ripieno: pulite i polpi rovesciando la sacca e svuotandola.

  Eliminate occhi e becco e naturalmente potrete risparmiarvi il lavoro chiedendo al pescivendolo di farlo per voi. Lavate i polpi sotto l’acqua correte e poi trasferiteli in un tegame: copriteli con acqua tiepida e lasciarli cuocere per circa 25 minuti. Spegnete il fuoco poi lasciateli raffreddare nella loro acqua di cottura. Sgocciolateli e poi tagliateli a pezzi e sistemateli in una ciotola.

  Pulite i pomodori: lavateli, tagliateli a metà e poi eliminate i semini, tagliateli a pezzi. Sbucciate l’aglio, tritatelo, aggiungete il peperoncino e aggiungete nella stessa ciotola anche i polpi. Aggiungete anche i pomodori e le olive denocciolate, il sale, l’olio e mescolate bene il vostro ripieno.

  Riprendete l’impasto e ottenete due dischi uguali: sistemate il primo sulla teglia oliata lasciando fuoriuscire i bordi e distribuitevi all’interno il ripieno. Chiudete con il secondo disco e poi sigillate i bordi. Spennellate con un po’ di olio e lasciate cuocere in forno a 180 gradi per 25 minuti fino a quando la superficie non appare dorata.

È un piatto unico molto ricco, ma che voce servito anche come antipasto o come stuzzichino per la cena. E se vie piace la tiella di Gaeta non potete non provare la ricetta della tiella con le alici, la burrata e le puntarelle o con riso, patate e cozze.

TIELLA CON BURRATA E PUNTARELLE

TIELLA RISO, PATATE E COZZE

TIELLA DI GAETA CON LE ALICI