Insalata di fave cotte, ricetta con noci e parmigiano

di Anna Maria Cantarella 0



La primavera è la stagione perfetta per gustare l’insalata di fave cotte con noci e parmigiano. Solo in questo periodo dell’anno infatti si possono trovare le fave fresche, che arricchiscono la tavola di tutti i profumi della primavera. L’insalata di fave è un piatto abbastanza tradizionale, in genere abbinato al pecorino. Noi ve la proponiamo in un aveste leggermente rivisitata e forse dal gusto più delicato, in cui il pecorino è sostituito dal parmigiano. Le noci in più, daranno quel tocco di croccantezza che non guasta.

insalata di fave cotte con noci e parmigiano


Ingredienti

1 kg. fave fresche | 60 gr. parmigiano a scaglie | 40 gr. noci sgusciate | un limone non trattato | 4 cucchiaio olio evo | erba cipollina | sale

Preparazione

  Sgusciate le fave fresche e immergetele in acqua bollente oer 1-2 minuti. Poi scolatele e privatele della pellicina e quindi lessatele di nuovo in acqua bollente per 10-15 minuti, fino a quando saranno tenere ma consistenti.

  Tagliate il parmigiano a tocchetti. Prelevate la buccia del limone con un pelapatate senza intaccare la parte bianca e poi tagliatela a striscioline. Spremete quindi il frutto.

  In una ciotola, mescolate l'olio con un il succo di limone e una presa di sale. Mettete le fave ben cotte nella ciotola e conditele con l'olio preparato. Completate con il parmigiano a scaglie, le noci, la scorza di limone a striscioline e l'erba cipollina. Servite.

Dolci, tenere e molto saporite, le fave sono legumi che in primavera si trovano freschi e che è utile acquistare per fare un pieno di sali minerali, specialmente potassio, fosforo e calcio. Sono anche molto ricche di vitamina A, C, PP e fibre e se considerate che forniscono ottime proteine e pochissimi grassi, e che sono poco caloriche, avrete il quadro generale della bontà di questo alimento primaverile.

Quando le acquistate fate attenzione a scegliere solo i baccelli più sodi, senza macchie scure e parti molli. Considerate che lo scarto è notevole e quindi da un chilo di baccelli freschi otterrete solo 300 gr di semi da consumare. Per pulirle le fave fresche premete il baccello e fate fuoriuscire i semi. Se notate che hanno una pellicina spessa è meglio eliminarla sbollentando i semi per 2 minuti al massimo in acqua bollente.

Se volete altre idee per ricette con le fave fresche vi suggeriamo anche: pasta con fave fresche e ricotta salata, macco di fave fresche e finocchietto, pasta fave, cozze e pecorino e fave con speck e cipollotti.

Photo Credits | Geo-grafika / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>