Ricette dolci per celiaci e non solo, i tartufi al cioccolato

di Claudia 0



Partendo dalla considerazione che il cacao puro può essere consumato dai celiaci andiamo a proporre, a preparare e infine gustare la ricetta per questi deliziosi tartufi al cioccolato. Proprio ultimamente ho avuto modo di addentrarmi un po’ di più nel mondo delle intolleranze alimentari e devo dire che ho scoperto che molte aziende che si occupano di prodotti per la preparazione di dolci hanno delle linee senza glutine che comprendono quasi tutti gli ingredienti e anche le ben note marche che producono cioccolato hanno un certo numero di tavolette senza glutine, per dare a chi le compra, per sé o per i propri figli, la certezza di non incappare in prodotti che potrebbero essere nocivi.

Detto questo assicuratevi della composizione del cioccolato fondente e del cacao amaro e poi cimentatevi in questa gustosissima preparazione, che vedrete farà impazzire davvero tutta la famiglia e gli amici, e i compagni di classe e gli amichetti dei bambini, se siete mamme, insomma, una ricetta per tutti, da leccarsi i baffi … sporchi di polvere di cacao!

Tartufi al cioccolato


Ingredienti

300 gr. cioccolato fondente al 60% di cacao | 2 tuorli | 100 gr. burro ammorbidito in pezzi | 50 cl. panna da cucina densa | 125 gr. zucchero a velo | 200 gr. cacao amaro

Preparazione

  Spezzettare il cioccolato e farlo fondere a bagnomaria. Mescolare frequentemente, unire il burro e mescolare energicamente per amalgamare bene il tutto.

  Spegnere il fuoco e unire i tuorli uno alla volta, mescolando dopo ogni aggiunta, quindi incorporare anche la panna e lo zucchero a velo, mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo.

  Distribuire la pasta su un piatto foderato con carta forno, formando uno strato di 2 cm circa di spessore, mettere quindi in frigo per 2 ore.

  Sistemare il cacao amaro in un piatto fondo, prendere l'impasto al cioccolato e formare delle palline (circa 20) da passare nel cacao.

  Mettere le palline nei pirottini e tenere i tartufi al fresco fino al momento di servirli.

Unica nota. I tartufi saranno più gustosi se mangiati il giorno stesso della preparazione, quindi vi conviene tenerli presente magari se sapete di avere qualcuno a cena o comunque degli ospiti, anche nel pomeriggio a merenda! Se poi dovesse avanzare qualche tartufo sarete voi e i vostri familiari a sacrificarvi mangiandoli il giorno successivo, meno fragranti magari, ma comunque buonissimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>