Frittelle di zucca con uvetta e rosmarino

di Fabiana 0



Non è il caso di abusarne, ma è indiscutibile che il fritto piaccia a molti, veramente a tutti e allora perché non utilizzare la zucca, ingrediente di stagione per poter realizzare un fritto dolce? La ricetta di oggi è quella delle frittelle di zucca con uvetta e rosmarino, ottimo connubio fra il gusto dolce e il gusto salato.

Le frittelle di zucca con uvetta e rosmarino sono frittelle di fatto dolci dolci che vanno fritte.

Frittelle di zucca con uvetta e rosmarino


Ingredienti

un chilo di Zucca mantovana | 100 grammi di farina di farro | 1 albume | 100 grammi di uvetta | una bustina di lievito vanigliato per dolci | mezza scorza di limone | Rosmarino tritato | sale. olio di semi di arachide, zucchero di canna

Preparazione

   Dovrete preparare la zucca al forno: sistematela sulla teglia del forno con la buccia e poi infornate a 180 °C e lasciando cuocere per circa 45 minuti. Non appena vi apparirà morbida, potrete sfornarla e poi lasciarla intiepidire.

   Ora pulitela: con un cucchiaio dovrete togliere i semi all’interno e poi eliminare polpa. Schiacciatela con una forchetta oppure nel passaverdure o con uno schiacciapatate.

   Aggiungete alla purea di zucca anche la farina, l'albume, l’uvetta lavata e ben strizzata, aggiungete anche il lievito, un paio di cucchiai di zucchero, la scorza del limone grattugiata, un pizzico di sale e il rosmarino e poi mescolate per bene.

   L’impasto è praticamente pronto: prendete una padella e riscaldate abbondante olio id semi di arachidi, fino a quando non sarà arrivato alla temperatura di 170-180 °C. Raccogliete tutto l’impasto all’interno di in un sac à poche e realizzate delle frittelle distribuendo l’impasto sulla carta forno un po’ unta.

   Non appena l’olio si scalda cominciate a friggere le vostre frittelle nell’olio rigirandole da una parte all’altra. Non appena saranno diventate ben dorate, scolatele e lasciatele asciugare sulla carta assorbente da cucina, poi spolverizzatele con un po' di zucchero e servitele ben calde.

Una volta preparate dovrete scolare l’olio in eccesso della cottura e poi spolverizzarle con dello zucchero a velo per renderle veramente speciali. Il consiglio è di servirle quando sono ancora ben calde, ma non bollenti per poter meglio assaporare il loro gusto leggero e delicato.

 

CRUMBLE SALATO DI ZUCCA

CROSTATA CON RIPIENO DI ZUCCA E NOCCIOLE

CROSTATA SAINT VINCENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>