Semplici o ricche prepariamo le frittelle di Carnevale?

di Ishtar Commenta

Eh si, il Carnevale si avvicina inesorabilmente, sembra ieri che ci ritrovavamo intenti a festeggiare il Natale tra pandori e panettoni da preparare e cenoni da organizzare e siamo giunti già a fine Gennaio. Non so voi ma io ho già iniziato la mia produzione carnevalesca, domenica è stata la volta delle frittelle: ne ho provate due varianti, trovate tempo fa sul web, non ricordo più dove quindi me ne scusino gli autori, le stesse che vi propongo in questo articolo. La prima versione è quella delle frittelle semplici, la seconda quella arricchita con uvetta sultanina e pinoli, più ricca rispetto alla prima e forse più in sintonia con l’atmosfera carnevalesca. A me sono piaciute entrambe a dir la verità. A voi la scelta …

Frittelle di carnevale

500 ml di acqua
100 gr burro
1 presa di sale
300 gr farina
100 gr farina o fecola
140 gr zucchero
1 busta di vanillina
6 uova
1 bustina di lievito

Far bollire in una casseruala acqua, burro e sale. Togliere dal fuoco ed aggiungere tutto in una volta, farina e frumina setacciate. Mescolare il tutto fino ad ottenere una palla liscia e compatta. Riscaldare nuovamente per un minuto circa, sempre mescolando. Mettere l’impasto ancora caldo in una terrina , aggiungere zucchero, vanillina aroma di limone ed un uovo alla volta, mescolando finché l’impasto assume un aspetto di forte lucentezza. Dopo di che per ultimo il lievito. Si friggono in olio bollente e poche per volta.

Frittelle  ricche

300 gr. di farina bianca
50 gr. di zucchero
50 gr. di uva sultanina
30 gr. di pinoli
3 uova
scorza di limone
latte, rum
40 gr. lievito di birra
strutto o olio per friggere, sale
Sciogliete il lievito di birra in un pò d’acqua tiepida con un pizzico di sale e due cucchiai di farina. Fate ammorbidire l’uva sultanina in un bicchierino di rhum. In una terrina, mescolate tre tuorli battuti con lo zucchero, un pizzico di sale, la buccia di limone grattugiata, la farina, il lievito ed il latte necessario ad ottenere un composto cremoso.Amalgamate l’impasto con l’uva sultanina, la frutta candita tagliata a dadini piccoli, i pinoli; lavorate sino a che gli ingredienti saranno tutti mescolati. Fate riposare il composto per circa un’ora in un luogo tiepido lontano da correnti che potrebbero interrompere la lievitazione. Friggete, versando a cucchiaiate il composto in una padella con abbondante strutto o olio caldo. Sgocciolate con il mestolo forato le frittelle quando sono dorate, ponetele su una carta assorbente e servitele spruzzate di zucchero, sia calde che fredde.

Photo courtesy of: +painless+