Ancora dolci di Carnevale, le bombe fritte

di Anna Maria Cantarella 2



Le bombe fritte sono soffici dolci di origine casalinga, che generalmente venivano preparati per il periodo di Carnevale. Somigliano molto ai krapfen o ai bomboloni ma l’impasto è diverso perchè tra le altre cose non contiene le uova. Le bombe fritte sono molto gradite non solo dai bambini ma anche dagli adulti, tanto che le potete trovare tutto l’anno in panetterie, caffetterie e pasticcerie, e vengono consumate specialmente per la prima colazione o per la merenda.
Preparate con un semplice impasto (che non contiene uova) di farina, lievito di birra, latte, zucchero, burro e scorza di limone,vanno fatte lievitare e poi fritte in abbondante olio di semi e successivamente rotolate nello zucchero semolato, come vuole la tradizione dei dolcetti fritti tipici del Carnevale.

Quando tufferete le bombe nell’olio caldo, aspettate 5 secondi e poi giratele sull’altro lato; voltatele più volte su entrambe le superfici fino al raggiungimento della doratura ottimale, per evitare antiestetici rigonfiamenti. Le bombe fritte si devono consumare ancora calde o al massimo entro qualche ora dalla preparazione, perché conservino intatte tutta la loro fragranza. Se poi siete dei veri golosoni, prima di rotolarle nello zucchero, potete farcire le bombe fritte con marmellata, crema pasticcera oppure crema al cioccolato, aiutandovi con una siringa da pasticcere.

 

bombe fritte


Ingredienti

100 gr. burro | 500 gr. farina | 250 gr. latte | 25 gr. lievito di birra | scorza grattugiata di un limone | 10 gr. sale | 50 gr. zucchero | una bustina vanillina | zucchero semolato per cospargere

Preparazione

  Sciogliete nel latte tiepido lo zucchero e versate metà del liquido ottenuto in una ciotola, sbriciolate il lievito di birra e fatelo sciogliere nel composto, mescolando.

  Mettete a sciogliere il sale nel restante latte e mettetelo da parte. Versate in una ciotola 100 gr di farina e aggiungete il composto di latte e lievito; mescolate con una forchetta fino a ottenere una pastella omogenea. Sigillate la ciotola con la pellicola trasparente e lasciate lievitare il composto per un'ora. Nel frattempo mettete in un recipiente capiente la restante farina setacciata, la buccia grattugiata di un grosso limone e la vanillina.

  Unite nella ciotola la pastella ormai lievitata e il restante latte, nel quale avevate disciolto il sale; cominciate ad impastare gli ingredienti. In ultimo aggiungete il burro ammorbidito. Impastate il composto su di una spianatoia per almeno dieci minuti fino a ottenere un composto morbido ed elastico. Mettete il composto in una ciotola e sigillatela con della pellicola trasparente. Lasciate lievitare per due ore in un luogo tiepido.

  Trascorso il tempo necessario, prendete l’impasto delle bombe e tiratelo delicatamente con un matterello su di una spianatoia infarinata fino a dargli lo spessore di circa 1 cm e ½. Con un tagliapasta circolare (o un bicchiere) del diametro di circa 8 cm, ricavate tanti dischetti dalla sfoglia, cercando di sfruttare al massimo la superficie dell'impasto.

  Ponete i dischetti ricavati su di un canovaccio pulito, asciutto e leggermente infarinato, distanziandoli tra di loro di almeno 2-3 cm; ricopriteli con un panno. Attendete circa 30 minuti per la seconda lievitazione.

  Friggete le bombe in olio caldo (170°) fino a che non saranno diventate dorate. Poi scolatele e mettetele ad asciugare su un foglio di carta assorbente. Rotolatele ancora calde nello zucchero semolato, facendolo aderire a tutta la superficie.

Commenti (2)

  1. bombe fritta ايطالية وصفة من عند رشيدةمن ايطالية اسمهل

    1. مرحبا ، أنا الإيطالية ، فقط نراهم مكتوبة باللغة العربية ، فقط قراءتها. أنا أحب أن أتحدث معها ولكن لا أعرف أي شخص يريد أن يكسب القليل من المال ل جعل المحادثة معي . أنا 40 سنة و أنا أحب اللغة العربية و بلدك ، أرضكم . مرحبا جيمس

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>