Crumble di prugne fresche e amaretti

di Anna Maria Cantarella 0



Il crumble di prugne fresche e amaretti è solo una delle tantissime varianti del crumble che, essendo un dolce a base di frutta fresca, si può preparare praticamente con qualsiasi frutto, dalle mele alle albicocche, fino alle prugne. Noi preferiamo utilizzare ingredienti di stagione e quindi in estate via alle ciliegie e alle prugne, mentre nei mesi freddi si possono utilizzare le mele, le pere o le prugne secche. L’estrema semplicità di questo crumble di prugne con l’aggiunta degli amaretti vi stupirà e non potete non provarlo.

crumble di prugne fresche e amaretti


Ingredienti

230 gr. un disco di pasta frolla pronta già stesa | 800 gr. prugne rosse | 200 gr. zucchero | 120 gr. burro | 100 gr. farina 00 | 100 gr. amaretti | 10 cl. vino dolce | una bustina di vanillina

Preparazione

  Lavate la frutta, eliminate il picciolo e i noccioli delle prugne e tagliatele a pezzetti. In un tegame sciogliete il burro e unite le prugne, cospargete con 100 grammi di zucchero e cuocete due minuti mescolando.

  Irrorate le prugne con il vino e lasciatelo evaporare, sempre mescolando. Le prugne devono essere morbide ma non sfatte.Togliete dal fuoco e fate raffreddare.

  Sbriciolate grossolanamente gli amaretti. In una ciotola, mescolate velocemente la farina, lo zucchero rimasto, gli amaretti sbriciolati, il burro morbido e la vanillina, fino ad ottenere delle grosse briciole.

  Scaldate il forno a 180 gradi. Rivestite una teglia da crostata con il disco di pasta frolla, bucherellate il fondo con una forchetta. Distribuite le prugne con il loro fondo di cottura. Cospargete con le briciole di pasta fino a ricoprire tutta la frutta.

  Infornate per circa 30 minuti a 180 gradi, fino a quando le briciole in superficie diventano dorate e croccanti. Sfornate il dolce e servitelo a fette, se volete anche accompagnato da una pallina di gelato alla vaniglia.

Per rendere la preparazione ancora più semplice abbiamo pensato di utilizzare la pasta frolla gà stesa. L’unico procedimento più lungo è la cottura delle prugne in pentola. Deve però essere una cottura breve e le prugne dovranno risultare morbide ma non sfatte. Per il resto il procedimento è banale: si crea una base di pasta sfoglia, si ricopre con la frutta e poi con un ultimo strato di briciole, che poi sono quelle che creano la crosticina che dà il nome a questo semplicissimo dolce. A piacere, potreste sostituire le prugne con altra frutta come le ciliegie o le fragole, a seconda della stagione. Il crumble di prugne fresche si può servire freddo o tiepido, magari accompagnato da una pallina di gelato alla vaniglia.

Per gli appassionati del crumble, abbiamo selezionato altre ricette che potrebbero interessarvi: crumble di fragole e mandorle di Nigella, crumble di prugne fresche, crumble di pesche di Marco Bianchi, crumble di limone, crumble alle mele e cannella, crumble di mele con avena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>