Pollo alle mandorle con prugne e tartare di limone aromatizzato con zenzero, rosmarino e curry in salsa allo yogurt e miele

di Roberta Chiarello 2



Questa ricetta dal titolo sontuoso e complicato, è, innanzi tutto totalmente inventata da me e soprattutto assolutamente light! Avete letto bene, light….in questa pietanza non c’è un filo d’olio, o di burro, non c’è ombra di soffritto né di frittura!

Questo piatto squisito e facilissimo da preparare, l’ho realizzato in non più di 10 minuti compresa la cottura!

Il sapore è molto forte per via degli aromi che ho scelto, e quindi non credo molto adatto ai bambini; i dadini di limone regalano un gradevolissimo retrogusto di aspro che si sposa perfettamente con l’acidità data dallo yogurt. L’equilibrio del piatto è dato dal miele e dalle prugne che restituiscono al palato la morbidezza ed il giusto grado di dolcezza.

Il risultato non è affatto una pietanza dolciastra, bensì un pollo speziato e molto profumato dal sapore “capriccioso” e sorprendentemente delizioso….solo provandolo potrete rendervene conto! 

Pollo


Ingredienti

700 gr. spezzatino di pollo | 1 cipolla bianca | 2 coste di sedano | 10 gr. mandorle pelate | rosmarino, zenzero, curry, sale, pepe e peperoncino | mezzo cucchiaio miele | 10 prugne denocciolate | 2 limoni | 3/4 di bicchiere vino bianco | un vasetto yogurt magro

Preparazione

  Fate scaldare bene una tegame dai bordi alti, tagliate la cipolla molto finemente e fatela arrostire fino a quando non inizierete a vedere che diventa scura; a questo punto aggiungete il sedano tagliuzzato molto piccolo, fatelo appassire ed unite le mandorle tagliate grossolanamente; fate andare per qualche secondo, unite i bocconcini di pollo e fateli arrostire da tutti i lati per bene.

  Aggiungete a questo punto il rosmarino, lo zenzero ed il curry, sale e pepe quanto basta e, se lo gradite, io lo adoro e quindi l’ho aggiunto, una spolverata di peperoncino. Mescolate bene, affinché tutti gli aromi si amalgamino tra loro e con il pollo ed aggiungete il miele e le prugne tagliate grossolanamente a fettine.

  Pelate a vivo i limoni, privateli dei noccioli, e tagliateli a quadrucci piccolissimi (questa è la tartare!), uniteli al pollo, incorporate molto lentamente il vino tiepido (attenti a non versarlo freddo di frigo, perché blocchereste la cottura) e fate evaporare a fiamma viva e a coperchio aperto per un paio di minuti.

  Assicuratevi che il pollo sia quasi cotto, aggiungete lo yogurt, anche lui a temperatura ambiente, amalgamate benissimo il tutto, portate all’ebollizione, chiudete il coperchio, spegnete il fuoco e lasciate riposare ed intiepidire senza più scoprirlo fino al momento di servirlo.

Commenti (2)

  1. eh ma di insalata di patate fai parte uno due tre mille!:D

  2. A simple and inteilelgnt point, well made. Thanks!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>