Cucinare il petto di pollo con fantasia

di Cecilia Morello 4

“Cosa abbiamo stasera per cena? Petti di pollo, niente di chè…” Ma sappiate che anche un petto di pollo può trasformarsi in un manicaretto prelibato con un po’ di fantasia. Il petto di pollo è uno di quegli alimenti che non manca mai nel frigorifero ed è scelto e consumato soprattutto da chi è sotto regime dietetico, perchè molto leggero.

Aggiungiamo ai petti di pollo dell’indivia, dei pomodori e del riso nero Venere. Quest’ultimo è un riso dal chicco scuro, quasi nero, ed integrale. Richiede una cottura molto lunga, ma ha un aroma forte e profumato ed un sapore altrettanto particolare. Vediamo come usare questi ingredienti.


BOCCONCINI DI POLLO CON INDIVIA E RISO NERO VENERE (Ingredienti per 4 persone)
  • 4 petti di pollo
  • 2 cespi di indivia
  • 1 scalogno
  • 2 fette di pancetta
  • 4 pomodori pallini
  • 250 gr di riso nero Venere
  • una manciata di farina
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale e pepe
  • 1 bicchiere di vino bianco
Preparazione: ricavate dai petti di pollo dei bocconcini (come se doveste preparare dei nuggets) e passateli nella farina. Preparate in un tegame un soffritto con l’olio e lo scalogno tritato e mettetevi il pollo infarinato e la pancetta, anche questa tritata. Lasciate rosolare ed insaporire il pollo per qualche minuto, poi mettetelo da parte. Nella padella in cui avete fatto rosolare il pollo, con il grasso della pancetta e l’olio versate il bicchiere di vino e lasciate evaporare.

Appena prima che sia completamente evaporato aggiungete l’indivia tagliata a listarelle ed i pomodorini, tagliati in quattro. Anche questi lasciateli cuocere per qualche minuto per poi aggiungervi il pollo e finirli di cuocere insieme. Nel frattempo avrete messo a bollire il riso venere (ricordo che ci vuole un po’ di tempo, a volte anche 30 minuti) che mescolerete insieme ai bocconcini di pollo ottenendo così un perfetto piatto unico. Dopotutto eliminando la pancetta potrete ottenere anche un perfetto piatto unico bilanciato ed equilibrato anche per chi è a dieta.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>