Contorni veloci: l’Insalata in rosa

di Roberto 0



Che ne pensate di una particolare e sfiziosa insalata di contorno? Credo che siate d’accordo con me nel pensarne tutto il bene possibile. Non c’è cosa migliore di un contorno adeguato da accostare al secondo che si è preparato, e di ricette di insalate ne esistono tante, quindi è sempre meglio avere ancor più opzioni per scegliere l’abbinamento perfetto. Vi presento l’Insalata in rosa.

L’Insalata in rosa, a parer mio, è un contorno ideale per ricette di pesce. Fresca, condita con succo d’arancia e di limone, l’Insalata in rosa, pulisce la bocca dal pesce e nello stesso tempo non ne contrasta il sapore. L’Insalata in rosa è un contorno per la cucina vegetariana e per la cucina senza glutine, a base di un ortaggio poco utilizzato, ma molto buono e particolare: la barbabietola. Assaggiare per credere! L’Insalata in rosa.

Insalata in rosa


Ingredienti

2 barbabietole | 1 cucchiaio di succo di limone | 1 cucchiaio di succo d'arancia | 1 gambo di sedano | 1 cucchiaio di prezzemolo tritato | 1/2 cucchiaio di dragoncello | 1 vasetto vasetto di yogurt | olio extravergine d'oliva | sale | 1 piccolo cespo di lattuga

Preparazione

  Spuntate le barbabietole e se necessario sbucciatele, quindi affettatele e dividete a metà le fette. Condite le barbabietole con il succo di limone, il succo d’arancia, un po’ d’olio, un pizzico di sale, con il dragoncello ed il prezzemolo.

  Pulite e lavate le foglie di lattuga, asciugatele tamponandole con un panno da cucina e tagliatele a strisce. Eliminate i filamenti e le parti più dure del sedano, lavatelo e poi tagliatelo a tocchetti in obliquo, formando così dei piccoli rombi.

  Unite tutti gli ingredienti in un’insalatiera, aggiustate di sale e se necessario con dell’altro olio. Mescolate tutto e prima di servire cospargete sulla superficie lo yogurt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>