La ciambella rustica di Cotto e Mangiato

Ciambella rustica cotto mangiato

Quando la voglia di qualcosa di sfizioso mi assale so sempre a quale ricetta ricorrere: la ciambella rustica di Cotto e Mangiato. La adoro per una serie infinita di motivi: è veloce e semplice da preparare, non c’è bisogno della bilancia perchè il vasetto dello yogurt funge da misurino, è soffice e gustosa, serve anche come piatto ricicla avanzi o svuota frigo, e direi che possa bastare. E’ una torta salata con tutti i pregi di una torta salata, ma senza la difficoltà della preparazione.

In particolare per  la ciambella rustica che ho preparato io ho utilizzato prosciutto cotto e groviera, un’accoppiata classica che mette tutti d’accordo in famiglia, grandi e bambini. Tra le varianti che vi consiglio ci sono, per il palati più decisi, salame e provola, peperoni, tonno e cipolla, verdure miste e formaggio filante , olive e speck, e tutto quello che vi ispiri!

La ciambella rustica, inutile dirlo è perfetta per i pic nic e le scampagnate e si presta ad essere trasportata facilmente, quindi se avete una cena a casa di amici potrebbe costituire un prezioso “regalo” da portare alla padrona di casa che farà felici tutti i commensali. La ciambella può essere servita, tagliata a fette, come antipasto. Dimenticavo, la torta può essere cotta in uno stampo per ciambella o in uno da plumcake, come ho fatto io.

Lascia un commento