Spaghetti al nero di seppia e gamberi

di Ishtar 0



Alzi la mano chi non abbia mai assaggiato gli spaghetti al nero di seppia. Oggi ve li propongo in una gustosa variante che li rende ancora più intriganti, con l’aggiunta di gamberi. La ricetta proviene da Cotto e Mangiato e probabilmente è una delle più elaborate che io abbia provato del programma, ma devo dire che ne valga assolutamente la pena. Non fatevi scoraggiare dal procedimento abbastanza lungo, vi assicuro che al primo assaggio ve ne sarete dimenticati.

Spaghetti al nero di seppia e gamberi


Ingredienti

320 g di spaghetti | 400 g di gamberi | 8 g di nero di seppia | 1 ciuffo di prezzemolo | 1 scalogno | 1 bicchiere di Brandy | capperi | 5 acciughe sott'olio | 60 g di burro | olio di semi di arachidi | olio evo | sale e pepe

Preparazione

   Pulire i gamberi eliminando il filo nero all'interno e tagliandoli a pezzi tenendo da parte i gusci che dovrete tostare in una padella insieme a dell'olio di semi schiacciandoli bene. Sfumare con del brandy.

   Unire un litro di acqua e fare bollire il tutto fino a quando si sarà ridotto. Filtrare e tenere da parte. Adesso fare soffriggere in poco olio extravergine di oliva lo scalogno, i capperi, le acciughe ed il prezzemolo tritati. Sfumare con una parte del brandy e unire il nero di seppia.

   Fare rosolare i gamberi con il burro ed unire il brandy rimasto. Fare ridurre il tutto fino ad ottenere una salsina densa e aggiustare di sale. Unire il sugo delle teste di gambero tenuto da parte e cuocere gli spaghetti scolandoli a metà cottura. Trasferirli nella padella con la salsa al nero di seppia e terminarla. Impiattate gli spaghetti versando sopra la salsa di gamberi.

Primo piatto raffinato e adatto anche alle occasioni particolari, quella degli spaghetti al nero di seppia e gamberi è una ricetta da non sottovalutare, specie nel caso in cui abbiate in programma di organizzare una cena con i vostr cari. Rappresenta la pietanza ideale per coccolarli a tavola. Se inseriti in un menù a base di pesce fanno la loro ottima figura. Per ovvie ragioni si consiglia l’utilizzo di pesce freschissimo e di pasta di qualità: ciò garantisce un risultato a dir poco eccellente. Sullo stesso genere vi suggerisco di provare anche i tagliolini al nero di seppia e salmone e gli spaghetti con asparagi e gamberi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>