Gnocchi di patate all’amatriciana

di Ishtar 0



L’amatriciana è uno dei primi piatti tipici italiani, nello specifico della tradizione romana, più conosciuti che ci siano. Ma, avreste mai pensato di utilizzarne il condimento per arricchire degli gnocchi? Renato Salvatori, chef partecipante da anni alla Prova del Cuoco, evidentemente si, tanto da aver preparato gli gnocchi alla matriciana durante una delle ultime puntate della trasmissione. Un piatto di semplice realizzazione per portare in tavola qualcosa di diverso dal solito ma altamente gustoso.

Gnocchi di patate all'amatriciana


Ingredienti

200 gr. farina | 2 uova | patate | 150 gr. pomodorini | 40 gr. guanciale | 50 gr. pecorino | sale e pepe | olio evo

Preparazione

   Versare la farina in una ciotola ed amalgamarla con le uova e le patate, precedentemente cotte in acqua bollente salata, sbucciate e passate con il passapatate.

   Impastare bene il tutto, formare dei cilindri e ricavarne dei pezzi piccoli. Cuocerli in acqua bollente salata fin quando salgono a galla.

   Quindi scolarli, saltarli in padella con i pomodorini rosolati precedentemnete con il guanciale tagliato a pezzi e poco olio. Fare insaporire bene, quindi spolverare con il pecorino e servire.

In fondo non ci vuole poi molto: potreste anche utilizzare gli gnocchi già pronti, come spesso faccio io, e limitarvi alla preparazione del solo condimento con il guanciale, i pomodorini ed il pecorino. Devo dire che ho molto apprezzato la sua versione, tanto da averla riproposta già un paio di volte, complice il mio rientro a casa in forte ritardo in prossimità del pranzo. Altre ricette che potrebbero interessarvi sono gli gnocchi di patate integrali con burro, salvia e parmigiano, gli gnocchi di patate alla Sorrentina e gli gnocchi di patate co n pesto di rucola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>