Frittata di spaghetti di cotto e mangiato

di Ishtar 0



Trovo che le frittate risolvano pranzi e cene dell’ultimo minuto. Sono facili da preparare, veloci da cuocere e pratiche da gustare. Ma quel che è ancor meglio è che costituiscono un piatto che piace a tutti. Dulcis in fundo, ma da non sottovalutare, sono dei piatti svuota frigo. Ecco da dove nasce la ricetta della frittata di spaghetti di Cotto e Mangiato, da un pò troppa pasta avanzata da pranzo che non sapevo come riciclare. Mi è venuto in mente di farci una frittata e la versione di Cotto e Mangiato mi è sembrata semplice ed al caso mio.

Frittata di spaghetti di cotto e mangiato


Ingredienti

300 gr. spaghetti al sugo avanzati | 1 mozzarella | 3 uova | 3-4 cucchiai parmigiano grattugiato | olio per friggere

Preparazione

   Sbattere in un piatto le uova insieme al parmigiano. Versare il composto sugli spaghetti e mescolare. Unire una mozzarella tagliata a cubetti.

   Versare in una padella l’olio, fare riscaldare e versare dentro gli spaghetti. Appiattire il tutto con l'aiuto di una forchetta.

   Friggere da entrambi i lati fino a quando le uova non si saranno rapprese e si sarà formata una crosticina.

   Servire la frittata di spaghetti fredda o tiepida.

Gli ingredienti? Degli spaghetti già cotti, meglio se al sugo, una mozzarella, delle uova, del parmigiano, sale e pepe. Questa la ricetta base perchè nel caso potreste dare un’occhiata al frigo e vedere quali sono gli eventuali avanzi da utilizzare. Esempi vari? Dei rimasugli di formaggio, avete presenti quelli che rimangano perchè nessuno li vuole più? O ancora delle olive verdi o nere, degli avanzi di salumi, del ragù, etc, etc.

La preparazione vi ruberà solo alcuni minuti. Giusto il tempo di versare gli spaghetti in una ciotola ampia e di unire tutti gli altri ingredienti comprese le uova sbattute leggermente a parte con il formaggio. Tenete d’occhio la cottura che comunque dovrà rendere la superficie della frittata abbastanza croccante, avete presente quella golosa crosticina?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>