Cannelloni in tempura, un primo piatto chic per San Valentino

di Claudia 0



Su questa ricetta ci sono davvero moltissime cose da dire, quindi procediamo con ordine e concentriamoci su questa preparazione da chef che prende il nome di cannelloni in tempura. Innanzi tutto una nota di stile, nel senso di non soffermarsi troppo sul concetto di cannellone, che altrimenti ci sembrerebbe immediatamente inappropriato per una romantica cena di San Valentino, perché questo delizioso primo piatto in realtà risulterà delicato e raffinato, un assaggio per niente pesante o troppo “classico”, che strizza l’occhio alla cucina nostrana, con un tocco d’oriente e un condimento essenziale, davvero una ricetta con i fiocchi e i controfiocchi!

Cannelloni in tempura


Ingredienti

250 gr. cannelloni all'uovo | 150 gr. mozzarella di bufala | 2 tuorli d'uovo | sale e pepe | 100 gr. Per la tempura: farina bianca | birra ghiacciata | acqua gassata ghiacciata | olio per friggere | Per l'emulsione: succo di limone | basilico | olio extravergine d'oliva | sale

Preparazione

  Scottare i cannelloni (se necessario). Strizzare la mozzarella, spezzettarla e frullarla, quindi unire un tuorlo, regolare di sale e pepe e mescolare con cura.

  Riempire i cannelloni con il composto di mozzarella e uova, quindi sigillare le aperture con il tuorlo leggermente sbattuto.

  Preparare l'emulsione sbattendo il succo di limone (circa 2 cucchiai) con l'olio, il sale e il basilico tritato.

  Preparare la tempura: sbattere energicamente la farina con 1 bicchierino d'acqua gassata freddissima e 1 bicchierino di birra gelata. Immergere quindi i cannelloni nella pastella e cuocerli in olio bollente per pochi secondi.

  Adagiare i cannelloni su un piatto da portata e servirli con l'emulsione.

Proseguiamo con la tempura, ovvero una pastella che forse avrete guastato al ristorante giapponese, che abbina il suo gelo, infatti viene preparata con birra e acqua assolutamente ghiacciati, con il bollore estremo dell’olio utilizzato per friggere, ottenendo così una frittura asciutta e leggera. Infine l’emulsione al limone e basilico, molto delicata, su cui adagiare il cannellone in tempura o da utilizzare per irrorarlo, e decorare poi il tutto con foglie di basilico fresche.

Come ultima nota vi consiglio di portare in tavola questa monoporzione di pasta con un bicchierino di sakè, vedrete che l’inizio della vostra cena romantica sarà davvero speciale e succulento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>