Come fare il Pane con pistacchi e zafferano

di Roberto 2

TEMPO: 2 ore e 20 minuti| COSTO: basso| DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA:SI | PICCANTE:NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Qualche giorno fa vi ho descritto la ricetta per preparare i Dadini di tonno con salsa alle olive e li ho presentati come un buon condimento per condire delle fettine di pane tostato, beh oggi vi do la ricetta per preparare il Pane con pistacchi e zafferano, un tipo di pane che si presta molto bene ad accompagnare i dadini di tonno.

I nostri lettori sapranno che non è la prima volta che proponiamo ricette di pane farcito, ricordiamo il Pane farcito alle noci, ma è sempre interessante scoprire nuovi sapori. Il Pane con pistacchi e zafferano potrà essere un’ottima risorsa per le cene raffinate, o più semplicemente un toccò di originalità per gli aperitivi informali.

Pane con pistacchi e zafferano

Ingredienti per 4 persone:

1 bustina di zafferano | 2 cucchiai e ½ di acqua calda | 14gr di lievito in polvere | 1 cucchiaino di zucchero | 250mL di acqua tiepida | 375gr di farina tipo 00 | 75gr di pistacchi tritati | olio extravergine d’oliva | sale q.b.

LA PREPARAZIONE:

  1. Come prima cosa fate sciogliere il lievito con 250mL di acqua tiepida e mescolatelo allo zucchero, poi lasciatelo riposare al caldo finche non inizia a formare la schiuma. Nel frattempo stemperate lo zafferano con 2 cucchiai e ½ di acqua calda e lasciatelo riposare per circa 10 minuti.

  2. Quando il lievito sarà pronto, mescolate, in una ciotola capiente, la farina, i pistacchi e circa due cucchiaini di sale, formate un miscuglio omogeneo. Formate un buco al centro del monticello di farina e versate il lievito e lo zafferano. Lavorate l’impasto con le mani fino ad ottenere una pasta morbida ed omogenea.

  3. Trasferite l’impasto su un piano leggermente infarinato e continuate a lavorarlo fin quando la pasta non risulterà elastica. Ungete leggermente una ciotola con dell’olio e mettetevi la pasta e ricopritela con della pellicola per alimenti lievemente unta, quindi lasciate lievitare la pasta in un luogo caldo per circa 1 ora e ½ mezza, fin quando la pasta non sarà diventata circa il doppio del volume iniziale.

  4. Terminata la lievitazione premete con la punta delle dita sull’impasto per eliminare l’aria all’interno della pasta. Lavorate l’impasto per mezzo minuto fin quando non risulterà ben liscio, poi formate una pagnotta alta circa 1 centimetro e mezzo, stendetela su una teglia leggermente infarinata e lasciatela riposare al caldo per circa 15 minuti. Nel frattempo preriscaldate il forno a 200 gradi.

  5. Infine ponete la pagnotta in forno e lasciatela cuocere per circa 20 minuti, per testarne la cottura battete leggermente le dita sulla crosta e se dal suono vi sembrerà cava vorrà dire che è pronta. Prima di servire la pagnotta lasciatela raffreddare per circa 10 minuti e portate in tavola tiepida.

[photo courtesy of marlenekzio]

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>