Il gazpacho di Cotto e Mangiato

gazpacho Cotto Mangiato

Il gazpacho è in assoluto la preparazione che più identifico con l’estate. Sicuramente agevola il fatto che sia a base di ortaggi e che venga servito completamente freddo, ecco perchè, soprattutto durante i giorni più caldi lo porto spesso in tavola ed ho imparato a farlo apprezzare anche al resto della famiglia, solitamente restia di fronte alle preparazioni insolite, almeno per quanto riguarda casa mia. Un incentivo per la sua preparazione poi è che si prepara davvero in pochissimo tempo e, ancor di più, che non si deve cuocere nulla, quindi niente fornelli accesi e conseguente caldo.

gazpacho Cotto Mangiato

Dunque, la versione del gazpacho di Cotto e Mangiato prevede cetrioli, cipolle rosse di Tropea, pomodori e peperoni. Il tutto va frullato qualche secondo nel frullatore (eventualmente i soli pomodori vanno tuffati in acqua bollente per qualche secondo per agevolare l’eliminazione della buccia esterna) e al composto va poi unita la mollica di pane strizzata.

La presentazione invece prevede che il gazpacho venga versato nei bicchieri o nelle coppe ed accompagnato da dadini di pomodori e cetrioli e da pane tostato in padella. Infine per completare il piatto si possono utilizzare delle uova sode sbriciolate in superficie. Tutto quì, ecco pronto il gazpacho per un pranzo o una cena estiva pronta in 5 minuti.

 

 

Lascia un commento