Ravioli cinesi al vapore con ripieno di pollo

di Anna Maria Cantarella 0



Amo la cucina esotica e specialmente quella cinese, della quale amo specialmente il riso, il pollo e i ravioli. E proprio sulla ricetta dei ravioli cinesi al vapore ho studiato molto negli ultimi tempi, alla ricerca di una versione che fosse simile alla ricetta originale e allo stesso tempo semplice da riprodurre, perchè non è facile preparare la pasta per i ravioli nè reperire alcuni particolari ingredienti, come la verza e i funghi cinesi, che si trovano solo nei negozi specializzati. Poi mi sono imbattuta in una ricetta del magazine de “La Prova del Cuoco” e ho pensato che fosse perfetta. Adesso riesco a preparare dei ravioli cinesi squisiti, ma non riesco ancora a mangiare con le bacchette…

ravioli cinesi al vapore ripieni di pollo


Ingredienti

una confezione di pasta fresca per ravioli cinesi | mezzo petto di pollo | 2 cipollotti freschi | una verza | 50 gr. funghi secchi (shitake o porcini) | mezza radice di zenzero | mezzo peperoncino rosso piccante | polvere di 5 spezie orientali (anice, coriandolo, pepel liquirizia, fiori di finocchio) | noce moscata | olio di sesamo ( o di semi di girasole) | salsa di soia

Preparazione

  Pelate lo zenzero e riducetelo in purea. Frullate insieme il petto di pollo, i funghi, il cipollotto, la verza.

  In una ciotolina mescolate due cucchiai di salsa di soia e un cucchiaio di olio con le spezie orientali, la noce moscata e la purea di zenzero.

  Unite tutto alla farcia di pollo e stendete il composto sui duschetti di pasta pronta. Chiudete i dischetti a forma di raviolo e cuoceteli a vapore, utilizzando una vaporiera, per almeno 5 minuti.

  Condite i ravioli con la salsa di soia nella quale avrete affettato mezzo peperoncino.

Ci sono molt difficoltà nella preparazione dei ravioli cinesi al vapore e tra queste c’è il reperimento degli ingredienti e la preparazione della pasta. Io ho risolto entrambi i  problemi acquistando tutto il necessario in un negozio di alimentari esotici. Ho trovato la pasta fresca per i ravioli cinesi, già tagliata a dischetti, e anche la verza – chiamata baizai – e i funghi shitake secchi. Questi ultimi sono un tipo di fungo che si trova solo in Oriente, in Cina e in Giappone e che in Europa è impossibile reperire se non secchi, nei negozi specializzati. Se proprio non li trovate sostituiteli con i porcini secchi e il sapore del piatto non cambierà.

Vi piace la cucina orientale? Oggi vi suggerisco qualche ricetta dalla Cina: riso alla cantonese, pollo alle mandorle e gelato fritto per un perfetto menu, degno del miglior ristorante cinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>