Gelato fritto, ricetta originale cinese

gelato fritto ricetta originale cinese

Chi non frequenta abitualmente i ristoranti cinesi, avrà un attimo di stupore davanti alla ricetta del gelato fritto. Come si fa a friggere il gelato? Eppure i cinesi ci sono riusciti e hanno inventato una ricetta un po’ strana per la verità, eppure abbastanza golosa. Si tratta di prendere una pallina di gelato ancora congelato, immergerla in una pastella molto densa e poi friggerla in olio di semi. Fuori una crosta croccante e bollente, dentro un gelato cremoso. Il primo boccone sembra strano, poi arriva la voglia irresistibile di mangiarlo tutto. E magari di fare il bis. Prepararlo in casa non è difficile, e con qualche accorgimento anche voi sarete in grado di preparare un gelato fritto originale cinese!

Per un perfetto gelato fritto è necessario preparare una pastella corposa con uovo e lievito, che possa dare sostegno al gelato congelato. In genere, al ristorante cinese servono il gelato alla vaniglia o al cioccolato, ma niente vi impedisce di utilizzare il gusto che preferite, magari un gelato alla frutta. Per ottenere i risultati migliori, è necessario preparare tutto il giorno prima: il gelato deve congelarsi per bene (almeno per una notte) in freezer, già porzionato in palline. La pastella deve riposare almeno 3 ore in frigorifero. Per aiutarvi, potete porzionare le palline di gelato e congelarle inserendo all’interno uno stuzzicandenti, che vi servirà per maneggiarle e inserirle più agevolmente nella pastella. Lo stecchino si elimina al momento di servire. Il gelato fritto va mangiato subito, ricoperto da una spolverata di zucchero a velo.

Lascia un commento