Birra fatta in casa, consigli, imbottigliamento e kit

di Ishtar 0

Avreste mai pensato che preparare la birra in casa possa essere molto più semplice di quanto sembri? In realtà sono in molti coloro ad essersi cimentati e ad avere scoperto che ottenere una buona bevanda fatta in casa sia piuttosto facile. Preparare la birra da se non ha prezzo, si ottiene un prodotto sano, senza l’aggiunta di coloranti o additivi di sorta. Inutile dire che preparla in casa regala grandi soddisfazioni ed un certo orgoglio nell’offrirla ai propri ospiti. Ecco dei consigli sulla preparazione, l’imbottigliamento ed i kit.

Consigli

L’ingrediente principale dal quale partire è ovviamente l‘orzo (distico). Questo, prima di essere utilizzato, deve diventare malto ecco perchè viene messo a bagno in acqua finchè non inizia la germinazione. Questo è il momento in cui vanno a formarsi gli enzimi responsabili della trasformazione degli amidi in maltosio. Ultime due fasi della produzione casalinga della birra sono l’essiccazione e la successiva tostatura. Operazioni queste che avvengono a temperature diverse a seconda del tipo di birra che si voglia ottenere. Un aspetto da non sottovalutare riguarda la durezza dell‘acqua utilizzata, prediligendo acqua di fonte si otterrà un prodotto decisamente migliore.

Imbottigliamento

Una volta pronta la birra arriva il momento dell’imbottigliamento. A questo proposito le bottiglie utilizzate dovranno essere perfettamente pulite, sterilizzate e fatte sgocciolare bene poste a testa in giù. Dopo avere unito lo zucchero secondo le istruzioni riportate dalla ricetta seguita si procede con il versare il liquido tenendo le bottiglie leggermente inclinate. Queste non vanno riempite del tutto ma andranno lasciati 3-4 cm di spazio liberi. Dopo una settimana di riposo a circa 20-22 gradi seguirà un’altra settimana in un luogo più fresco.

Kit

Per agevolare la produzione della birra e renderla piu pratica a chi non abbia la necessaria dimestichezza si trovano in commercio appositi kit che regalano risultati molto soddisfacenti tanto che molti di coloro che l’hanno provata hanno smesso di acquistarla già pronta preferendole quella home-made. Ma come funzionano? Solitamente i kit per la birra fatta in casa hanno un costo che si aggira tra i 60 ed i 100 euro. Sono composti da una serie di attrezzi e strumenti utili per facilitare l’operazione oltre che le materie prime, il tutto pronto e dosato perfettamente per la fermentazione ed il successivo imbottigliamento oltre che per la cura relativa al riposo della birra prima del suo consumo. I kit in questione spesso contengono tra le materie prime una sorta di mosto che è pronto per essere diluito e fatto fermentare, il che da un lato agevola notevolmente la produzione e dall’altro garantisce un prodotto ottimo.

Foto courtesy of Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>