Pesto di sedano vegan

di Ishtar 0



Il pesto è uno dei condimenti più diffusi nella nostra Penisola. Oggi, però, non voglio suggerirvi la ricetta di quello tipico a base di basilico, bensì di quello di sedano con la ricetta vegan. Trattasi di una salsa particolarmente sfiziosa, dal sapore fresco, versatile e semplice da realizzare. Il pesto di sedano vegan, infatti, si presta non solo a condire qualsiasi formato di pasta, ma anche il riso e gli gnocchi, oltre a diventare la perfetta farcia per crostini e bruschette.

Pesto di sedano vegan


Ingredienti

4 coste di sedano | 100 gr di tra mandorle e pinoli | 1 spicchio di aglio | 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva | basilico qb | sale e pepe | acqua qb (se necessaria)

Preparazione

  Sbucciare lo spicchio di aglio e tagliarlo in due. Lavare bene il sedano eliminando i filamenti presenti. Lavare delicatamente il basilico ed asciugarlo bene.

  Versare adesso nel frullatore tutti gli ingredienti (compreso il sedano tagliato a pezzi) ed azionarlo. Si dovrà ottenere un composto denso ma non troppo. Nel caso in cui dovesse risultare necessario unire poca acqua a filo.

  Regolare di sale e pepe ed utilizzare a piacere per condire la pasta, il riso, gli gnocci o per farcire le bruschette.

Se anche voi avete voglia di una ventata di novità realizzatelo per il pranzo. Il pesto di sedano che ne viene fuori è adatto a tutti, non contiene alcun prodotto di origine animale e si colloca così perfettamente nell’ambito di un’alimentazione di tipo vegan. Si presta a diverse varianti che tendono a soddisfare tutti i gusti. Potrete sostituire, ad esempio, i pinoli o le mandorle con le noci, per un risultato ancora più sfizioso. Provate anche, per rimanere in tema, il pesto di broccoli e noci, la pasta al pesto di broccoli vegan e la pasta al pesto di lattuga e noci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>