Alette di pollo croccanti con zucchine allo zenzero

di Ishtar 0



Ecco un secondo piatto a base di carne bianca da non sottovalutare, specie in questo periodo dell’anno nel quale le zucchine sono di stagione ed è possibile apprezzarle in tutta la loro freschezza. Le alette di pollo croccanti con zucchine allo zenzero, ricetta semplice ma particolarmente gustosa, rappresentano la soluzione ideale per le cene estive. Tratti caratteristici di questa preparazione sono la croccantezza unica regalata alla carne dall’utilizzo della farina per polenta e l’aggiunta dello zenzero fresco, capace di regalare un sapore inconfondibile.

Alette di pollo croccanti con zucchine allo zenzero


Ingredienti

300g di alette di pollo | farina di mais per polenta q.b. | pangrattato q.b. | 3 zucchine | radice di zenzero fresco q.b. | olio di semi di arachide per friggere q.b. | sale e pepe q.b.

Preparazione

  Infarinare le alette di pollo nella farina per polenta e poi nel pangrattato, quindi metterle a friggere in un tegame con abbondante olio di semi ben caldo.

  Adesso lavare le zucchine, eliminare le estremità e tagliare a bastoncini, quindi fare rosolare anche questa in padella con dell'olio extravergine.

  Adesso spolverare sopra dello zenzero grattugiato e regolare di sale e pepe. Servire le alette di pollo cotte precedentemente con le zucchine.

Per una volta le classiche patate al forno con le quali siamo soliti accompagnare le alette di pollo lasciano il posto ad un contorno sicuramente più leggero ma non per questo meno allettante. Tra i possibili accompagnamenti c’è l’utilizzo della maionese o di una salsa allo yogurt caratterizzata da un sapore fresco e gradito durante le stagioni più calde. Fortunatamente la ricetta viene realizzata totalmente in padella: il fatto di non richiedere l’accensione del forno la rende sicuramente più apprezzata in presenza di alte temperature. La ricetta proviene dalla Prova del Cuoco.

Provate anche:

Le alette di pollo al barbecue con salsa al formaggio

Il filetto di tacchino allo zenzero di Alessandro Borghese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>