Intolleranza al lievito, la ricetta del pane azzimo con farina di Kamut

di Ishtar Commenta



Intolleranza lievito pane azzimo farina kamut

Tra le varie intolleranze, anche quella al lievito crea diversi disagi, gonfiori addominali e problemi intestinali prima di tutto. Tra i cibi sconsigliati ci sono quelli contenenti lievito, pizza e pane ad esempio sono fortemente aboliti dalla dieta. Ma chi giustamente non vuole rinunciare al pane deve ingegnarsi come può. Oggi parliamo del pane azzimo con farina di kamut. Una preparazione che non farà sentire la mancanza di questo alimento a chi non può mangiarne per via della presenza del lievito.

Il pane azzimo con farina di kamut può essere traquillamente consumato come se si trattasse di normale pane, può accompagnare le pietanza a pranzo e a cena e sostituirlo in tutte quelle preparazioni che lo prevedono. La farina di kamut, ricca di proteine, si presta particolarmente alla panificazione, ma non può essere definita una farina forte e l’utilizzo del bicarbonato non fa altro che aiutare la “lievitazione” anche in mancanza di lievito.

Pane azzimo di Kamut


Ingredienti

400 gr. farina di kamut | 1 cucchiaino raso bicarbonato | 10 gr. olio | una presa di sale | 220 gr. acqua gassata

Preparazione

  Versare la farina di kamut ed il bicarbonato su un piano da lavoro. Creare una fontana.

  Versare al centro il sale, l'acqua e l'olio. Iniziare ad impastare con le mani fino ad ottenere un composto sodo ed omogeneo.

  Fare riposare il composto ottenuto per circa 30-40 minuti al coperto ed in luogo caldo.

  Una volta trascorso questo tempo ricavare dei pezzi a cui dare la forma di dischi e farli riposare su carta forno.

  Accendere il forno alla massima temperatura, e posizionare sulla placca un foglio di alluminio. Infornare i dischi formati precedentemente nella parte più alta del forno.

  A mano a mano che i dischi iniziano a diventare gonfi, aprire il forno e girarli sull'altro lato.

La preparazione del pane è molto semplice: si versa la farina di kamut su un piano insieme al bicarbonato, e si crea una fontana. Al centro di questa vanno versati l’acqua, il sale e l’olio. Si impasta molto bene fino ad ottenere un composto omogeneo che andrà fatto riposare per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo si andranno a ricavare dal composto una serie di dischi da cuocere nella parte più alta del forno.