Fave cotte in bianco

Spread the love

TEMPO: 1 ora e 30 minuti | COSTO: basso | DIFFICOLTA’: bassa

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: NO | BAMBINI: SI

Le fave sono delle leguminose papiglionacee. Hanno origini molto antiche, ne sono stati infatti trovati i semi presso villaggi risalenti all’età del bronzo e alcune testimonianze confermano che gli Egiziani le coltivavano già tremila anni or sono. Apprezzato anche da Greci e Romani, questo legume conobbe la sua massima diffusione nel Medioevo, mentre oggi la sua coltivazione è limitata all’area mediterranea.

 Leguminosa annuale, è caratterizzata dai voluminosi baccelli, verdi e carnosi, che contengono grossi semi piatti, dall’unghia pronunciata. Per quanto riguarda l’utilizzo in cucina, i semi si consumano freschi e crudi, raccolti prima della loro maturazione, spesso assieme al pecorino, o lessati e conditi con olio e sale. Con i semi secchi, raccolti a maturazione avvenuta, si preparano varie minestre. La fava è un legume dall’elevato valore calorico, secondo solo a quello dei ceci, tuttavia contiene anche numerosi sali minerali ed è ricca di grassi insaturi.

 Le fave cotte appartengono ad una tradizione contadina oggi non più molto in uso, ma che, a parer mio, andrebbe davvero riscoperta. Anticamente l’uso di cucinare fave cotte prevedeva una cottura molto lenta, in grandi pentole di terracotta, accompagnate solamente da una cipolla sbucciata e al termine un filo di olio extra-vergine. Sapete quanto ginger sia attenta a quelle che sono le tradizioni della nostra cucina e quest’oggi vogliamo invogliarvi a preparare questo piatto caldo ed invitante in giorni in cui le temperature sono scese parecchio.


Fave cotte in bianco

Ingredienti per 4 persone:

400 g di fave sgranate | 2 patate piccole | 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva | sale

LA PREPARAZIONE:

  1. Sbuccia le patate e lavale; poi tagliale a pezzi piuttosto grossi.

  2. Metti le fave in una pentola di terracotta, aggiungi tanta acqua fredda quanta ne basta per coprirle e falle cuocere per 20 minuti.

  3. Scolale, rimettile nella stessa pentola e aggiungi altra acqua in misura sufficiente a ricoprirle. Salale, unisci le patate e fai bollire a fuoco molto basso.

  4. Quando l’acqua sarà totalmente evaporata, toglile dal fuoco e condiscile con l’olio. Con un cucchiaio di legno mescola le fave in modo da ottenere una purea soffice. Puoi servirla calda o fredda.

  5.  

     

1 commento su “Fave cotte in bianco”

Lascia un commento