Shortbread al cioccolato

Gli shortbread sono probabilmente i miei biscotti preferiti, non potevo dunque perdere quelli al cioccolato. Rappresentano una variante a dir poco goduriosa dei classici biscotti al burro. Li trovo perfetti sia inzuppati nel latte che in accompagnamento al te, anche se ammetto di sgranocchiarli in qualsiasi momento della giornata, specie dopo cena, quando mi concedo un momento di relax sul divano, a conclusione di una lunga giornata.

 

Shortbread cioccolato

Shortbread di Ernst Knam

Ho provato, in passato, diverse ricette di shortbread ma non ancora quella del maestro, Ernst Knam per la precisione. Non avrei mai potuto perdermeli, ed allora eccoli pronti alla prima occasione utille. Ricetta facile e veloce e, come è facile dedurre, anche dal successo garantito, regala dei biscotti friabili e burrosi, unici nel loro genere, che possono essere gustati con il latte, con il te ma anche venire regalati ad amici e parenti.

Shortbread Ernst Knam

Expo2015, la ricetta degli shortbread dal Regno Unito

Arrivano dal Regno Unito, dalla Scozia precisamente, e si chiamano shortbread. Ve li propongo, per l’occasione, tra le ricette dal Mondo per Expo2015. Nel caso in cui non li conosciate già si tratta di biscotti, molto, molto burrosi (da quì il segreto del loro successo) e pronti a prendervi per la gola. La ricetta originale sottende una regola con la quale andrete sul sicuro: utilizzare una parte di zucchero, due di burro e tre di farina.

Expo2015 ricetta shortbread Regno Unito

Ricette dolci dal Nord: Petticoat Tails

Chi non conosce i famosi biscotti al burro danesi? Queste delizie super caloriche possono essere trovate con forme e nomi diversi anche nella cucina svedese, e dell’intera Inghilterra, ed ecco che punta il nome shortbread. Gli shortbread (pane friabile) sono originari della Scozia, ma molto diffusi anche nel resto del Regno Unito e nell’Europa del Nord, quindi come citavamo prima Danimarca e Svezia ad esempio. Sono dei biscotti molto semplici, ma sostanziosi e grassi, per un nutrimento che si rispetti in paesi in cui il freddo si fa davvero sentire! Gli ingredienti base sono proprio burro e farina, e le varianti più o meno le conosciamo, biscottini tondi e friabili, dal sapore davvero delizioso, anche se molto grasso, i bastoncini, rettangolari, e poi ecco i petticoat tails, che si prepararano in una tortiera, come un grande biscotto e poi si separano in 8 fette.

Un dolce bicchiere perfetto per uno Slunch: Crumble di Ananas e Cocco


Continuiamo con le idee per uno Slunch e con la frutta esotica sperando che finalmente un pochino di sole arrivi anche qui. Per ora il cielo é ancora grigio, ma chissà che con questo dolce colorato non riusciamo ad evocare un pochino di sole estivo. Allora si tratta di un petit dessert davvero semplicissimo, che fa leva sul contrasto del dolce dell‘ananas e del cocco con il sapore pungentemente salato dei tuc. Se però questo sapore dolce-salato non vi piace allora o cambiate dolce oppure, più semplicemente, utilizzate dei biscotti shortbread oppure quelli danesi al burro. Il tempo di preparazione é lungo quanto quello di sbucciare e tagliare la frutta. Io lo preparo spesso nelle tazze bianche ma mi raccomando che siano tazze che possono andare in forno! infine cuocetelo mentre mangiate il secondo, in questo modo riuscirete a gustarlo tiepido.

Shortbread: ricetta semplice, gusto unico

shortbread

Se volete una botta di vita ( facciamo di calorie ) questi biscotti fanno per voi. Gli ingredienti si contano sulle dita di una mano: farina, zucchero, 1 pizzico di sale (che non guasta mai perchè esalta il sapore dei dolci) e tanto, ma proprio tanto burro. Questa è la caratteristica fondamentale degli shortbread, i biscotti di frolla molto burrosa originari della Scozia. Hanno un sapore delicatissimo e si  sciolgono letteralmente in bocca, non a caso il loro nome letteralmente significa pane friabile. Unica pecca, le calorie, ma come dico sempre per una volta mettiamo da parte la bilancia e di sicuro non sarà uno shortbread a farci ingrassare. essendo molto dolci già di loro vi consiglio di accompagnarli ad una tazza di buon the nero, vi sconsiglio invece di servirli con la cioccolata calda.