Palermo Street Food Fest, 15-18 Dicembre 2016

Tempo di street food anche in Sicilia dove, a Palermo, si sta preparando una grande festa a tema. In programma, dal 15 al 18 Dicembre prossimi, c’è il Palermo Street Food Fest. Il prossimo fine settimana via Roma, a partire dalla Stazione Centrale e fino a corso Vittorio Emanuele, piazza Sant’Anna compresa, si prepareranno ad accogliere numerosi visitatori provenienti da tutte le province siciliane, e non solo, per gustare il migliore cibo di strada proposto da più di 20 stand.

Palermo Street Food Festival, 16-18 Dicembre 2016

Come fare le ciambelle fritte siciliane, ricetta originale

Le ciambelle fritte che vi propongo oggi rappresentano un dolce soffice e sfizioso che trae le sue origini dalla città di Palermo. Ricordano molto i donuts americani ma risultano più leggere per via dell’assenza delle uova all’interno dell’impasto. E’ molto facile trovarle presso i vari locali, bar, forni, pasticcerie e sono ottime da gustare sia a colazione che con il te, oltre a rivelarsi perfette anche in occasione delle feste. Io le trovo particolarmente indicate anche per Carnevale.

ciambelle fritte siciliane

 

I cazzilli palermitani, ovvero le crocchette di patate

I palermitani li conosceranno bene, gli altri sicuramente sotto un altro nome, ma tranquilli, non sono impazzita e non ho cominciato a scrivere le parolacce:  i cazzilli non sono altro che le crocchette (anzi crocchè, come vengono definite sempre a Palermo) di patate, inseparabili compagne delle panelle, dentro dei  sofficissimi panini che vengono serviti strabordanti di bontà, quando ci si reca dal panellaro. Ogni volta che mi trovo a Palermo, una tappa fondamentale è proprio questa, è diventata un’abitudine ormai. I cazzilli devono il loro nome alla loro forma fallica e, come dicevo prima, vengono spesso accompagnati dalle panelle. In definitiva patate e farina di ceci, due alimenti “poveri” alla base di quello che potremmo definire cibo da strada.

14,15 e 16 novembre: la “V Sagra degli antichi sapori” a Montemaggiore Belsito (Pa)

Palermo e i sapori di una volta: il capoluogo siciliano celebra nei prossimi giorni la tradizione gastronomica tradizionale con un evento appostamente dedicato a quei cibi che fanno ormai parte del bagaglio culturale italiano. E’ prevista per i prossimi 14,15 e 16 novembre a Montemaggiore Belsito la “V Sagra degli antichi sapori”, in programma negli spazi adiacenti a piazza Roma. Un modo per dare il giusto spazio alla cultura locale, valorizzandone le peculiarità gastronomiche dell’entroterra.

L’antico rito dell’insalata di polpo

Una vecchia abitudine, comune in quasi tutte le località di mare, è quella di trovarsi, o prima di pranzo o al calar del sole, riuniti attorno ad un tavolo mangiando insalata di polpo e bevendo un generoso bicchiere di vino bianco ben freddo.

Qui a Palermo, l’insalata di polpo, rientra tra le usanze ben radicate tra la popolazione. Nei mesi più caldi, il polpo bollito si trova dovunque, dai ristoranti più blasonati alle bancarelle improvvisate agli angoli delle strade.

Qualche anno fa, ai tempi del pittore Guttuso, il polpo bollito si mangiava direttamente al mercato della Vucciria, l’antico mercato della città, un tempo cuore pulsante del centro e tabernacolo di storia e tradizione.