Torta salata porcini, speck, patate e tuma, profumata al rosmarino

di Roberta Chiarello 2



Una sera di qualche settimana fa, sono venuti a trovarci….così, all’improvviso, due amici che non vedevamo da un pò di tempo. Ovviamente il mio caro maritino, si è subito lanciato in un fantastico invito…”restate a cena vero?”… Credo che in quell’istante, se avessi potuto lanciarlo sulla luna, lo avrei fatto…ma…ho preferito conservare le mie forze per inventarmi qualcosa di estemporaneo per cena, visto che comunque erano già le 19.00 e che, dettaglio non trascurabile, non aspettando nessuno per cena, non avevo un gran che in frigorifero!

Allorchè ho raccolto le mie idee ed un paio di ingredienti  e guardate cosa mi sono inventata…

Torta salata


Ingredienti

per pasta brisè (se non volete farla voi, acquistate un rotolo di pasta sfoglia al supermercato nel banco frigo) | 200 gr. farina "0" | 100 gr. burro morbido | 60 gr. acqua fredda | sale | per il ripieno | 4 medie patate nuove | 200 gr. speck | 300 gr. porcini (anche surgelati) | 1 cipolla bianca | 1 dado vegetale | un rametto rosmarino | pepe | sale | 1 bustina zafferano | qualche fogliolina salvia

Preparazione

  Per preparare la pasta brisè io ho utilizzato un mio fedele amico in cucina, il Bimby! quindi come da ricettario base, versate nel boccale, prima la farina poi il burro morbido (non sciolto), l'acqua fredda (più fredda è, meglio è) e il pizzico di sale, impastate 1 minuto a velocità spiga. Avvolgere l'impasto in un canovaccio e lasciarlo riposare in frigorifero per 15 minuti prima di utilizzarlo (io avevo fretta e l'ho messo nel congelatore).

  Fate rosolare la cipolla tagliata finemente in poco olio e aggiungete i funghi surgelati, aspettate che questi si sciolgano e dopo aver aggiunto il dado unite le patate tagliate a tocchettini, lo zafferano, il rosmarino, la salvia e il pepe. Fate cuocere a fuoco medio, per una ventina di minuti, girando di tanto in tanto per evitare che, soprattutto le patate, si attacchino al fondo.

  Stendete la pasta brisè su di un foglio di carta forno, e mettetela con tutta la carta in una teglia dai bordi alti almeno due dita; foderatene il fondo con le fettine di speck e adagiatevi sopra le patate con i funghi che avrete prima privato del sughetto di cottura. Tagliate, non grattugiate, il formaggio "Tuma" a cubetti e spargetelo uniformemente, senza esagerare, sul ripieno della torta salata.

  Infornate a forno molto caldo per 25 minuti a 180°. Una volta cotta non sgusciatela subito dalla tortiera, la rompereste di sicuro; aspettate una decina di minuti che s’intiepidisca fuori dal forno e molto velocemente capovolgetela su di un piatto e rigiratela su di un vassoio di legno (quest’operazione va fatta molto, ma molto, velocemente). Servitela tiepida.

Come vino io abbinerei un bianco, e la scelta potrebbe cadere su due vini che, anche se molto diversi tra loro si sposano entrambi molto bene con questo piatto dal sapore forte e deciso.

Il primo vino che vi consiglio è molto costoso (potrebbe arrivare a costare anche 50 € a bottiglia), parlo del Franciacorta Saten DOCG, un puro Chardonnay, leggermente frizzante dal colore giallo paglierino, dal sapore e dal profumo leggermente vanigliato e mandorlato.

Il secondo, un pò meno costoso (tra le 10 e le 15 € a bottiglia), è un piacevole e appagante Sauvignon bianco D.O.C. del Trentino, delle cantine Cesconi. Il colore è limpido dalle sfumature tendenti al verde, intensamente profumato che rievoca il sapore del miele, della tostatura, lasciando in bocca un gradevole retrogusto impercettibile di legno.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>